Salta al contenuto principale

Blockbuster chiude un'era
ma sopravvive in Calabria

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

L'ANNUNCIO ufficiale è stato dato sul sito: Blockbuster Italia non esiste più. Proprio dopo aver compiuto 18 anni, la catena che ha associato il suo nome in tutto il mondo al noleggio e vendita di videocassette prima e dvd dopo ha chiuso i battenti in Italia con un malinconico messaggio on line: «L'avventura di Blockbuster Italia finisce qui. È stato per noi un piacere divertirvi o semplicemente tenervi compagnia in questi 18 anni». I punti vendita sono passati alla catena di parafarmacie "Essere e benessere". Ma non in Calabria.

A Reggio e Cosenza, dov'è presente da anni, il marchio Blockbuster continuerà ad esistere e a competere sul mercato dell'home entarteinment. Questo perché, fa sapere la società che gestisce entrambi i punti vendita, «Blockbuster Italia ha deciso di chiudere i negozi diretti, ma le società in franchising continueranno ad operare». E nella Penisola sono circa cinquanta questi punti vendita - tra i quali, appunto quelli di Cosenza e Reggio - che, spiega ancora la società, resteranno «sotto il marchio Blockbuster, in quanto il contratto di franchising è con la società americana».

Blockbuster è infatti una multinazionale: il primo negozio venne aperto a Dallas nel 1985 e quattro anni più tardi il marchio sbarcò in Europa. Negli anni del vhs era diventata un simbolo cult per gli appassionati dei film. Poi però, l'evoluzione delle tecnologie e soprattutto la possibilità di accedere a contenuti multimediali in streaming via rete hanno mandato in crisi il mercato di riferimento. E così si è arrivato al 2010, con un'istanza di fallimento. Dodici mesi dopo, con l'innesto della società di telecomunicazioni Dish Network arrivarono nuovi capitali. Ma il ramo italiano nel frattempo è andato in una crisi irreversibile, fino alla notizia della chiusura arrivata il 5 giugno. La fine di un'epoca, ma non per la Calabria, agganciata ancora al treno statunitense.

Redazione Web

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?