Salta al contenuto principale

I fedeli salutano il ritorno in mare di S.Francesco

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

PAOLA (Cosenza) - E' stata riposizionata questa mattina, in fondo al mare, di fronte alla città di Paola (Cosenza), la statua bronzea di San Francesco. Era scomparsa alla fine dell’anno scorso. Si temette che fosse stata rubata, invece era solo stata strappata via dalle reti di un peschereccio. Ritrovata, dopo 20 giorni, a duecento metri dal luogo in cui era stata posta, la statua di San Francesco di Paola adesso è stata restaurata dal suo autore, lo scultore Michele Zappino. 

«Un evento che aspettavamo da tempo», ha detto Piero Greco, presidente del Gruppo Subacqueo Paolano, che ha seguito l’operazione e che ha anche partecipato alle ricerche della statua scomparsa. «E' bello che accada adesso, visto che la settimana prossima arriveranno a Paola decine di ragazzi ciechi, che si immergeranno con noi e che la potranno «vedere» toccandola. Infatti la statua è dedicata proprio ai ragazzi disabili», ha detto Greco. Alla cerimonia erano presenti anche il sindaco di Paola, Basilio Ferrari, e Padre Rocco Benvenuto, Correttore Provinciale dell’Ordine dei Minimi, che ha sottolineato che «San Francesco di Paola, patrono della Calabria e della gente di mare, torna a proteggere il suo mare. Con San Francesco sul fondale, siamo cicuri che ci sarà un maggior rispetto per questo dono che il Signore ci ha affidato».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?