Salta al contenuto principale

Scuola, in Calabria record nazionale di "dieci" e "nove"
agli esami di terza media: il 6,5% ha preso il massimo

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 24 secondi

 

 

RECORD di "dieci" e pioggia di "nove" in Calabria negli esami di terza media che si sono svolti nel giugno scorso.  È quanto emerge dal "Notiziario sui risultati dell’ultimo esame di terza media", on line sul sito del Miur. La regione con la più alta percentuale di "lodi" è l'Umbria con il 2,7%, ma gli alunni calabresi sono quelli che spiccano per i voti più alti: il 6,5% dei candidati ha preso il massimo (secondo posto ai pugliesi: 6,1%). In generale, Umbria, Puglia e Calabria sono le regioni in cui si sono conseguiti i voti pari o superiori al "nove". Situazione opposta per Sicilia e Sardegna, dove prevale la percentuale di alunni con la sufficienza pari, rispettivamente, al 34,3% e 33% dei casi.

A livello nazionale i promossi con la sufficienza sono passati dal 28,8% al 31%, mentre si è ridotta dell’1,5% la percentuale che ha superato l'esame col massimo dei voti (10) e le lodi sono passate dal 2,1% all’1,7%. Considerando una serie storica su tre anni, i dati del ministero di viale Trastevere fanno notare come i dati rilevati quest’anno rispecchino maggiormente la situazione già emersa nell’anno scolastico 2009/2010. Ne consegue, quindi, che i risultati dell’esame sembrano riallinearsi a una situazione già consolidata. In alcune regioni, poi, a una percentuale di ammissione più bassa si associa un tasso di promozioni all’esame maggiore rispetto alla media nazionale. E' il caso del Friuli e della Liguria, dove si è verificata una maggiore selezione in fase di ammissione all’esame, al quale hanno preso parte, rispettivamente, il 95,1% e il 96% degli studenti.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?