Salta al contenuto principale

Gli studenti egiziani arrivano a Campana
e salvano la scuola dalla chiusura

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 11 secondi

CAMPANA (Cosenza) - Cinquanta studenti egiziani che frequenteranno per l’anno scolastico 2012/2013 l'istituto onnicomprensivo di Campana (Cosenza), nell’ambito di un progetto di interscambio scolastico denominato «Pitagora mundus», arriveranno in Italia, atterrando all’aeroporto di Lamezia Terme, tra la notte di domenica 30 settembre e lunedì 1 ottobre. I 16 studenti egiziani siederanno, insieme ai sei colleghi del posto, tra i banchi del primo anno del corso in assistenza tecnica per operatore elettronico dell’istituto professionale che, senza il loro arrivo, avrebbe rischiato, quest’anno, di perdere la propria autonomia e di essere chiuso. 

«Siamo convinti che la scuola, anima del paese – dichiara il sindaco Pasquale Manfredi – rappresenti l’unica vera e importante soluzione al fenomeno dello spopolamento, fenomeno che ha colpito e che continua a preoccupare i piccoli centri dell’entroterra come Campana». In 16 alloggeranno nell’ex scuola media di via Diaz, adibita, per questa e per le future occasioni, a struttura ricettiva ed ostello della gioventù. Nei tre mesi di giugno, luglio e agosto – annuncia il primo cittadino – quando, cioè, le scuole saranno chiuse per la pausa estiva, a visitatori e turisti sarà offerta la possibilità di pernottare al prezzo simbolico di un euro. Gratis, in pratica». Nei prossimi giorni sarà organizzata una festa di benvenuto ad hoc per i giovani ospiti egiziani. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?