Salta al contenuto principale

Il ritorno del baratto, farsi una vacanza
in cambio di qualche lavoretto

Calabria

Tempo di lettura: 
3 minuti 56 secondi

UN weekend fuori porta è il modo migliore per dare colore al grigio della quotidianità. Ma in tempi di crisi non sempre i desideri possono trasformarsi in realtà. A meno che non si ricorra alla creatività. Ecco come nasce l'idea della Settimana del baratto, iniziativa della catena dei Bed and breakfast italiani dedicata a chi ha servizi o oggetti da offrire in cambio di ospitalità in ogni regione d'Italia. Anche la Calabria ha aderito con entusiasmo, accettando scambi non solo limitati alla settimana canonica (che sarà quella di metà novembre) ma allargando gli orizzonti anche sugli altri mesi. Diversi e curiosi gli oggetti dello scambio richiesti. Davvero per tutti i gusti. Il B&b Oikia di Reggio Calabria cerca strumenti musicali, cd e libri o qualsiasi oggetto che rientri nell'affascinante universo musicale, mentre "Il Belvedere" di Civita, nel Parco del Pollino cerca film in dvd, cd musicali in quanto il titolare si definisce un cinefilo che ama la musica rock, jazz, blues e successive contaminazioni. Più pratiche le richieste del B&b "Gran capitano" di Reggio che offre ospitalità in cambio di lavori di idraulica, prodotti tipici o lavori di restauro di alcuni mobili antichi. La medaglia della richiesta più particolare, invece, spetta al titolare del Bed and breakfast Pieffe di Frascineto Pierfrancesco che cerca una massaggiatrice donna per regalare un pò di relax alla moglie, neomamma. «Volevo trovare un modo originale per ringraziare mia moglie per la nascita della nostra bellissima Angelica e per tutto quello che fa - spiega Pierfrancesco - e così ho aderito all’iniziativa del sito dei B&b e, scrivendo l’annuncio. Ho naturalmente escluso gli uomini perché sono molto ma molto geloso. Tuttavia le massaggiatrici possono avere anche compagni che soggiornino insieme a loro, quindi l’iniziativa “umana” del baratto che propongo alla fine non esclude nessun sesso». Diverse le esigenze dell'Emmanuel di Reggio Calabria che ha bisogno di lavori di pitturazione, di un elettricista o di tecnici preparati per l'installazione di computer o accessori. Il B&b Ilarie di Crotone ha invece una bellissima ma impegnativa casa da arredare a iniziare dalle porte e ha deciso quindi di barattare il soggiorno con tutto quello che può servire a tale scopo. Il B&b "La Sentinella" di Civita necessita di chi si occupi della sistemazione giardino e terrazzo così come "La sirenetta" di Diamante sul Tirreno cosentino, mentre "La rosa dei venti" di Vibo Valentia baratta ospitalità con lavori grafici. Diversa l'esigenza del "Beb Villa Fiorita" di Reggio Calabria che offre una settimana di soggiorno per due persone in cambio di un servizio fotografico professionale o di un sito internet. E allarga anche il periodo del baratto da ottobre fino a maggio. "Il comignolo" di Civita, invece, offre una settimana di soggiorno per due persone in cambio di alcuni lavori di manutenzione e ri-tinteggiatura delle porte del pian terreno. Naturalmente il materiale occorrente sarà fornito dal propietario. I lavori di giardinaggio sono anche richiesti da "Il giardino di Jiulia" a Tortora, nel cosentino, mentre "Visioni mediterranee" di Montepaone è a caccia di ospiti che possano offrire lavori di muratura, tinteggiatura o lezioni di pianoforte "per la nostra bambina di sei anni". I proprietari del "Duomo" di Reggio Calabria hanno l'esigenza di cambiare delle piastrelle in un bagnetto, lavori in cambio dei quali offrono due notti di soggiorno. Il "B&b del Corso" di Vibo Valentia è felice di ospitare qualcuno in cambio di massaggi shiatsu o estetici o lezioni di fisarmonica o cestino prodotti per vegetariani o lezioni di macrobiotica. Curiosa la richiesta di "Ruga grande casa per vacanze" di Roccella che offre vacanza in Calabria da giugno a settembre in cambio di medaglie militari, o quella del "Sirena Ligea" di Lamezia Terme che chiede bottiglie di vino delle cantine locali della città di appartenenza degli ospiti. "Palazzo Mascambruno" di Cariati invece lascia spazio alle proposte: «Finora - dicono i titolari - alcune persone hanno aderito, offrendo svariate offerte: un pittore ci propone dei dipinti ed opere varie, un venditore ha offerte delle pietre con forme particolari. Abbiamo aderito a questa iniziativa perché è una forma carina per dar meno valore al dio ddenaro». Premio della critica per l'originalità, infine, alla "Casa di Calliope" di Santa Domenica di Ricadi il cui titolare, amante delle lingue, cerca un insegnante certificato in suggestopedia è ben accolto. Già sapere di che si tratta, meriterebbe almeno una notte di permanenza. Per tutti gli altri a caccia di occasioni basta fare un giro sul sito internet dedicato alla Settimana del baratto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?