Salta al contenuto principale

Calabria pronta a celebrare
"il cavaliere" Mattia Preti

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

CATANZARO - Nel 2013 ricorrerà l’anniversario del quarto centenario della nascita di Mattia Preti, detto «il Cavaliere Calabrese». Mattia Preti è considerato uno dei maggiori esponenti dell’arte italiana del Seicento, autore di oltre quattrocento opere d’arte, esposte in edifici ecclesiastici, collezioni private e musei di tutto il mondo, dall’Ermitage di Mosca alla National Gallery di Londra, nonchè a Malta, dove è morto, e a Taverna (Catanzaro), dove è nato. Per celebrarlo, la Regione Calabria, con una delibera della Giunta regionale proposta dall’assessore alla Cultura Mario Caligiuri e illustrata dal presidente Giuseppe Scopelliti, ha promosso – informa una nota dell’ufficio stampa della Giunta - gli eventi celebrativi, coordinati dal Presidente del Comitato scientifico Vittorio Sgarbi. 

«La Regione Calabria – dichiara l'assessore Caligiuri – promuoverà le celebrazioni sui 400 anni dalla nascita di Mattia Preti. Intendiamo realizzare, in uno scenario internazionale, una mostra dal titolo «Mattia Preti e il barocco napoletano», insieme ad una serie di iniziative per coinvolgere gli istituti italiani di cultura all’estero». «La ricorrenza del pittore calabrese, che si verificherà, appunto, nel 2013 – ricorda l’assessore Mario Caligiuri – potrà rappresentare una bella opportunità per promuovere l’economia culturale, i territori e l’immagine della Calabria». La Giunta Regionale, per assicurare la più efficiente e diffusa ricaduta degli eventi del quarto Centenario dalla nascita di Mattia Preti, stipulerà, inoltre, un accordo con i Ministeri dei Beni Culturali e dello Sviluppo Economico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?