Salta al contenuto principale

Ruju a Cosenza: «Tex, personaggio
che si scrive con il cuore»

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 31 secondi

 

COSENZA - Le Frontiere sono il tema della sesta edizione del festival sulle arti visive “Le strade del Paesaggio” organizzato dalla Provincia di Cosenza. La Galleria d'Arte Provinciale Santa Chiara sarà contenitore, fino al 29 novembre, di iniziative che si snoderanno dal mondo dei comix, ai games passando per la formazione. Un taglio del nastro partecipato quello di ieri pomeriggio. Vuoi che il Ranger dell'Arizona ha appassionato diverse generazioni e vuoi che a presentarlo c'era uno degli sceneggiatori più amati dai fumetto addicted. Pasquale Ruju noto soprattutto per le oltre sessanta sceneggiature scritte per Dylan Dog. Nel cuore della più grande mostra di tavole originali del personaggio della Bonelli si aprono i battenti di un cartellone fitto di appuntamenti. Curatore della mostra Tex la frontiera dell'avventura, è lo storico del fumetto Raffaele De Falco, estimatore della famiglia Bonelli che, da un'umile avventura a conduzione familiare ha sbaragliato le frontiere appunto, creando una realtà editoriale con al suo attivo pubblicazioni di prestigio e fra queste Tex, sicuramente il fumetto più venduto nella storia. 

«Un fascicoletto cattolico Mammina me lo compri lo citava fra le letture da negare ai propri figli, ma ne riportava anche alcuni numeri fra quelli consigliati» ci svela. Un oggetto culturale che rompe le barriere alzando la caratura del genere a forma d'arte vera e propria. A non lasciare dubbi sulla valenza artistica delle strisce narranti è il soprintendente Fabio De Chirico, ammiratore dell'eroe del far west e ne sottolinea la mescolanza di più generi linguistici. Fra i suoi più assidui lettori anche il dirigente del settore Programmazione ed Internazionalizzazione della Provincia di Cosenza, Giovanni Soda. Rubava i numeri del cugino e riveva le avventure fra le strade del suo paese.  “Tex è un personaggio che si scrive con il cuore” dice Ruju. Uno dei fumetti più venduti al mondo e da oltre sessant'anni, “radicato nelle generazioni che non lo abbandonano mai”. Questa la chiave del successo. “Valicare le frontiere è la mission dell'amministrazione” dice l'assessore Maria Francesca Corigliano “questo progetto lo fa per questo riscontra un positiva risposta di pubblico”. Presenta il programma Luca Scornajenchi. Fra le novità la partenership con Coldiretti che propone degustazioni di prodotti tipici e la sezione dei games. Giochi di ruolo e da tavolo in collaborazione con la Hasbro. L'offerta formativa riguarderà invece sia i cartoon che gli aspiranti fumettisti i quali incontreranno Mario Punzo direttore della scuola italiana di Comix. Aperte al pubblico altre tre mostre: Formic Wars con tavole originali della Saga Marvel, Una favola per Rino tratta dal libro di Andrea Scoppetta sul cantante crotonese, Percorsi e Tempi Diversi realizzate per questa edizione del festival in cui giovani talenti dei fumetti nostrani si mostrano al grande pubblico. Fanno da cerniera artistica la musica degli Amanita Jazz, Massimo Garritano e Twist Contest. Mentre le voci di Ernesto Orrico e Silver Stellato daranno vita ad alcune avventure speciali di Tex.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?