Salta al contenuto principale

Via alle passerelle di Pitti Uomo
Sfila la collezione De Tommaso

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 10 secondi

«INTERNAZIONALIZZAZIONE» è la parola d’ordine più utilizzata questa mattina nella conferenza stampa d’apertura dell’83mo salone di Pitti Immagine Uomo, a Fortezza da Basso, a Firenze: 1062 marchi nell'area della Fortezza da Basso (che ormai ha assunto le dimensioni di un grande villaggio, con viali, vie e palazzi e padiglioni e dépendances) e tanti eventi speciali in giro per il centro della città.

E tra i nomi della moda, c'è anche quello calabrese di De Tommaso, che punta su due colori: il blu intenso del mare di Calabria e il verde delle campagne del Friuli Venezia Giulia. Questi i due colori al centro della collezione autunno-inverno 2014 firmata de Tommaso e presentata oggi sulle passerelle prestigiose. L'offerta del brand, che da quasi tre secoli produce calzature, si amplia a partire da questa stagione grazie all’esperienza del comparto produttivo calabrese guidato da Werner Altomare e al know how della cooperativa friulana Alba94, che nell'autunno del 2012 ha rilevato un ramo dell'azienda cosentina e assorbito come soci i dodici dipendenti, sancendo una partnership.

 

La nuova collezione abbina, per la prima volta, le calzature maschili a cinture, borse, portachiavi e porta-agenda tagliati, montati e cuciti a mano, come vuole una blasonata tradizione manifatturiera che ha stregato gli uomini più eleganti, anche delle star di Hollywood. Gli artigiani dell'azienda, formati sotto l'attenta guida di maestri di grande esperienza, si occupano di cucire le calzature secondo particolari tecniche tradizionali, come quella a guardolo per la linea classica, oppure a treccia e norvegese per le calzature più resistenti e sportive.

 

File rouge della collezione maschile è l'abbinamento tra i pellami , in particolare pitone e coccodrillo (ma anche vitello, struzzo e anaconda), declinate nei diversi modelli e negli accessori che compongono la linea per lui. La collezione femminile, disegnata dalla giovane stilista calabrese Noemi Moretti,  ha scelto di richiamare i temi maschili – rivisitando, ad esempio, le tradizionali francesine – e di dare spazio allo stesso tempo a nuovi accessori per lei, come una serie di borse e una linea di sneakers, new entry assoluta nell'universo de Tommaso.

 

Cosimo de Tommaso, patron dell’azienda, ha seguito la collezione fin dalla fase embrionale: «C’è stata molta sintonia – ha detto - su ogni singolo aspetto. Sono stati tutti bravissimi nel realizzare un’impresa non facile».

 Novità anche nel packaging: anche le scatole che contengono le scarpe sono state tagliate a mano da uno dei soci di Alba94 e decorate con il logo dell'azienda dall’artista friulano Licio Passon.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?