Salta al contenuto principale

«Donare un farmaco per sentirsi bene»
Raccolta solidale anche in Calabria

Calabria

Tempo di lettura: 
4 minuti 51 secondi

 

“DONA un farmaco a chi ha bisogno, ti sentirai bene davvero!”. Con questo slogan è stata presentata l’iniziativa della fondazione Banco farmaceutico, ovvero la giornata nazionale di raccolta del farmaco,  giunta alla tredicesima edizione e che si tiene ogni anno la seconda domenica di febbraio. 
Il banco farmaceutico si svolge a livello nazionale con l’alto patronato della presidenza della Repubblica  e grazie al sostegno dell’Anifa (Associazione Nazionale delle Industrie Farmaceutiche dell’automedicazione). Per quanto riguarda Cosenza e provincia ha ottenuto il patrocino della provincia di Cosenza e il sostegno del Comune di Cosenza, con l’adesione di 21 farmacie, 13 dell’area urbana ed extraurbana, 8 di altri Comuni.
A presentare l’iniziativa che si terrà presso le farmacie aderenti il prossimo 9 febbraio  sono intervenuti Michele Florio delegato territoriale del banco farmaceutico, il presidente della provincia di Cosenza  Mario Oliverio, il vice presidente Mimmo Bevacqua e l’assessore alla solidarietà e coesione sociale del comune di Cosenza Alessandra De Rosa, tutti riuniti per promuove l’iniziativa ritenuta di grande valore sociale e di solidarietà.
«L’iniziativa che portiamo avanti ormai da diversi anni è una realtà che si sta consolidando», ha spiegato Florio il quale ha poi indicato due novità di questa tredicesima edizione, ovvero, le brochure a forma di mano che indica proprio il gesto della solidarietà, che già sono distribuite nelle farmacie aderenti. La seconda novità è l’applicazione di un adesivo sul farmaco di automedicazione acquistato, in modo da favorire il donatore che può così tenere lo scontrino e fare lo scarico fiscale.
I farmaci da donare possono essere solo quelli di automedicazione. In un secondo memento gli enti assistenziali raccoglieranno i farmaci e li distribuiranno ai loro utenti, persone indigenti che non possono permettersi di acquistarli.
A seguire, il presidente Oliverio, nel lodare l’iniziativa ritenuta di particolare valenza dal punto di vista sociale, ha spiegato: «Iniziative come questa meritano attenzione e  servono a formare una cultura nuova alla quale dovremmo tendere per affermare una qualità della vita diversa». 
Mentre l’assessore De Rosa nell’apprezzare la raccolta del farmaco ha affermato: «L’iniziativa del banco del farmaco è anche un atto di carità. Dobbiamo pensare alla persona e metterla in primo piano, ma soprattutto alla qualità della vita. Un gesto come questo è un quid in più che non possiamo non cogliere».
A concludere la presentazione il vice presidente della Provincia, il quale nell’avanzare l’ipotesi di rendere il banco del farmaco permanente (ipotesi accolta anche dall’assessore De Rosa), ha dichiarato: «Anche nel piccolo si possono a fare cose belle ed utili al territorio».
L’ELENCO DELLE FARMACIE. A Cosenza le farmacie aderenti sono: Berardelli su corso Mazzini; Costabile in via Popilia, Caruso in via Montesanto; Gionchetti in via Panebianco; La Rosa in piazza Europa; Molinaro in via Popilia; Policicchio in via Martiri; Russo in via Cosmai; Santoro in via Caloprese; Sesti Osseo in via degli Stadi.
A Rende: Europa in via Verdi; Irio in via Volta; Peluso in contrada Settimo.
Gli altri comuni sono Cerisano: farmacia Gigliotti; Mangone: farmacia Sposato; Paola: farmacia Sganga e famacia Arrigucci; Castrovillari: farmacia Giannoni; Figline Vigliaturo: farmacia Talarico; Spezzano Albanese: farmacia Mortati; Campora San Giovanni: farmacia De Grazia.
OLTRE 3200 farmacie distribuite in 1200 comuni italiani; 12.200 volontari, 500mila assistiti attraverso 1449 enti caritatevoli. Sono questi i numeri principali della Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco che si svolgerà sabato 9 febbraio in tutta Italia. L’iniziativa, organizzata dalla Fondazione Banco Farmaceutico Onlus, in collaborazione con Federfarma e Compagnia delle Opere Sociali, è arrivata al suo tredicesimo anno. 
“Dona un farmaco a chi ha bisogno, ti sentirai bene davvero!”: con questo slogan è stata presentata l’iniziativa che fino ad oggi ha consentito di raccogliere oltre 2,7 milioni di farmaci per un valore economico di circa 17 milioni di euro.
Il meccanismo è basato sulla territorialità: per evitare dispersioni, in ogni provincia coinvolta si individua una serie di enti che beneficeranno della donazione e sulla base delle loro esigenze le farmacie provinciali che aderiscono all'iniziativa avranno una lista specifica di prodotti richiesti per la donazione.
La gamma dei farmaci donati è sempre più completa; include quasi tutte le categorie dei farmaci da banco: antitosse, antisettici per la gola, decongestionanti nasali, antiacidi, lassativi, antimicotici, antistaminici, colliri, cicatrizzanti, disinfettanti.
In Calabria, secondo quanto mostrato sul sito dell'iniziativa, l'elenco delle adesioni per l'appuntamento di sabato 9 febbraio riguarda le province di Cosenza e Catanzaro.

 

A Cosenza le farmacie aderenti sono: Berardelli su corso Mazzini; Costabile in via Popilia, Caruso in via Montesanto; Gionchetti in via Panebianco; La Rosa in piazza Europa; Molinaro in via Popilia; Policicchio in via Martiri; Russo in via Cosmai; Santoro in via Caloprese; Sesti Osseo in via degli Stadi.

A Rende: Europa in via Verdi; Irio in via Volta; Peluso in contrada Settimo. Gli altri comuni sono Cerisano: farmacia Gigliotti; Mangone: farmacia Sposato; Paola: farmacia Sganga e famacia Arrigucci; Castrovillari: farmacia Giannoni; Figline Vigliaturo: farmacia Talarico; Spezzano Albanese: farmacia Mortati; Campora San Giovanni: farmacia De Grazia. 

Gli enti che beneficeranno delle donazioni sono: a Cosenza il centro Il Delfino, la fondazione casa San Francesco d'Assisi, l'ente parrocchia Santa Teresa, l'istituto Figlie Santa Maria Divina Provvidenza, la casa famiglia Santa Maria delle Vergini, l'Auser territoriale; a Rende l'Amico Volontario.

In provincia di Reggio Calabria, invece, le farmacie aderenti sono: Megali e Minicuci di Melito Porto Salvo; Mazzone di Monasterace; Gullì di Montebello Jonico; Creazzo di Palizzi Marina; Asciutti di Polistena; Fata Morgana, Eufrasia, Scerra, San Pietro di Reggio Calabria; Grecanica di San Lorenzo Marina.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?