Salta al contenuto principale

Un cardiologo calabrese alla ribalta
per una tecnica cardiaca robotica

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

POLISTENA – La fama internazionale l'ha ottenuta con la scoperta  di una scoperta sulla fibrillazione atriale, che può essere prevenuta attraverso il controllo di una sostanza, detta omocisteina e presente nel sangue. Ora Giuseppe Nasso rappresenterà la Calabria al “Crt (Cardiovascular research technologies) 2013” il più importante congresso americano di  cardiologia e cardiochirurgia. Originario di Polistena, Nasso lavora tra Roma, Bari e la Calabria ed è sempre a caccia di nuovi traguardi.

L’ultimo sarà presentato al Crt, negli Stati Uniti, negli incontri che si svolgeranno dal 23 al 27 febbraio prossimo. Si tratta di uno studio esperienziale sulla chirurgia riparativa della valvola mitrale con tecnica robotica. «Una tecnica minimamente invasiva – ha chiarito lo specialista – che permette di intervenire senza apertura del torace. In pratica al paziente viene effettuato un taglietto laterale, che permette un recupero rapido dall’intervento, una minore sofferenza e un ridotto dolore post operatorio». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?