Salta al contenuto principale

La condanna del rettore di Messina
Guarda il Gr web di Uninews24

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

MESSINA – Il rettore dell’università di Messina, Franco Tomasello, è stato condannato a 3 anni e 6 mesi nel processo scaturito dall’inchiesta del 2007 sulla Facoltà di Veterinaria per il tentativo di pilotare i concorsi e per la gestione dei fondi del progetto scientifico Lipin.  Condannato anche, a 5 anni e 4 mesi, l’ex preside di Veterinaria Battesimo Macrì. I giudici hanno dichiarato condonata la pena di 2 anni e 6 mesi per il rettore e di tre anni per Macrì. Nel processo erano coinvolte in tutot 25 persone, tra docenti e personale amministrativo dell’ateneo.

La prima sezione penale del Tribunale di Messina ha poi inflitto a Salvatore Giannetto 2 anni, ad Antonio Pugliese 4 anni, a Pietro Poalo Niutta un anno ed 8 mesi, a Giovanni Germanà un anno ed otto mesi, a Giuseppe Piedimonte 5 anni ed 11 mesi, a Santo Cristarella un anno e sei mesi, ad Antonina Zanghì un anno e quattro mesi, a Stefano Augliera 3 anni e 9 mesi, a Ivana Saccà due anni, a Eugenio Capodicasa due anni. Assoluzioni parziali per Saccà e Capodicasa. Condonata inoltre la pena di tre anni per Pugliese e Piedimonte e di due anni e due mesi per Augliera. Sono stati assolti Emilia Ciriaco, Ugo Muglia, Francesco Abbate, Antonio Ajello, Francesca Conte, Massimo De Majo,Giuseppa Di Bella, Antonino Germanà, Germana Patrizia Germanà, Elisabetta Giudice, Rosaria Laurà,Giuseppe Mazzullo, Anna Maria Passantino. 

GUARDA IL GR DI UNINEWS24

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?