Salta al contenuto principale

Un giovane cosentino
tra i finalisti del Campiello

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 46 secondi

VENEZIA - C’è un giovane cosentino tra i 25 finalisti della 18esima edizione del Campiello Giovani che si avvia alla conclusione della seconda fase. Si tratta di Francesco La Greca, vent’anni, di Santa Domenica di Talao, che ha partecipato con il racconto “Per una tazza di caffè”. Venerdì, al Teatro Nuovo di Verona verrà selezionata e annunciata la cinquina finalista del prestigioso Concorso letterario rivolto alle giovani penne tra i 15 e 22 anni. Protagonisti dell'evento saranno i 25 semifinalisti, selezionati dalla Giuria di Selezione il mese scorso tra gli oltre 300 racconti inviati per la prima fase del concorso. E tra loro ci sarà il giovanissimo Francesco La Greca, unico calabrese selezionato dalla giuria. Con lui, dodici esordienti veneti, tre lombardi, due laziali, due siciliani, un abruzzese, un emiliano, un pugliese, un umbro e uno svizzero. La scelta della cinquina finalista e del finalista estero è affidata ad un Comitato tecnico. Da segnalare in questa edizione una buona partecipazione di ragazzi provenienti dal sud Italia, nonostante il Veneto, in cui il concorso è nato e sostenuto attivamente dalle scuole, continui ad essere la regione più rappresentata. 

Il Concorso, tra i più autorevoli in Italia dedicato alla scoperta dei giovani talenti letterari, è promosso dalla Fondazione Il Campiello - Confindustria Veneto. L'appuntamento di venerdì nella città scaligera è organizzato in stretta collaborazione con Confindustria Verona e con la Fondazione Atlantide Teatro Stabile di Verona. Il format della manifestazione, che coinvolgerà oltre 600 ragazzi delle scuole medie e superiori, prevede la partecipazione di ospiti del mondo della cultura, dell'impresa e della scuola. Ad animare lo spettacolo saranno Federico Basso e Davide Paniate di Zelig. Little Flower, gruppo Hip Hop del Centro danza A.S.D. di Elisa e Sara Gregori, si esibirà in vivaci coreografie. Gli allievi della scuola di Teatro del Teatro Stabile di Verona, diretti da Elisabetta Tescari, daranno voce ai brani tratti dalla voce dei ragazzi. Oltre al Presidente della Fondazione Il Campiello Roberto Zuccato, al Comitato di Gestione del Premio presieduto da Piero Luxardo e al Presidente di Confindustria Verona Andrea Bolla, saranno presenti il Vice Sindaco del Comune di Verona Vito Giacino e il Direttore di Palazzo Ducale di Venezia Camillo Tonini. Partner esclusivo della 18^ edizione del Campiello Giovani è Eni. I cinque semifinalisti riceveranno un omaggio da Aurora Penne. La designazione del vincitore, scelto tra i cinque finalisti dalla Giuria dei Letterati, verrà annunciato sabato 7 settembre in occasione della conferenza stampa di presentazione del Premio Campiello e premiato sul palco del Gran Teatro della Fenice durante la serata finale. Ogni anno il premio finale prevede un viaggio studio in paese europeo. A partire da questa 18^ edizione, grazie ad una collaborazione avviata con il MIUR il vincitore del Campiello Giovani verrà inserito nella giuria delle Olimpiadi di Italiano e il vincitore delle Olimpiadi entrerà nella Giuria allargata del concorso.  
Il Campiello Giovani si avvale del patrocinio del MIUR, della collaborazione dell'URSV, del sostegno della Regione Veneto. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.premiocampiello.it e consultare la pagina facebook dedicata al concorso. La vincitrice dell'edizione 2012 del Concorso Campiello Giovani è stata Martina Evangelisti, con il racconto Forbici, che era entrata nella rosa dei cinque finalisti per la seconda volta consecutiva in due anni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?