Salta al contenuto principale

Unical, un esercito di candidati
per i rappresentanti degli studenti

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

COSENZA - I candidati alle elezioni studentesche del 21 e 22 maggio sono un piccolo esercito. Dieci le liste ammesse, oltre 150 i rappresentanti da eleggere tra Consigli di dipartimento, Commissioni didattiche paritetiche, Corsi di studio, Comitato per lo sport universitario, Consiglio della scuola di specializzazione in Patologia clinica: per associazioni e movimenti non è stato facile tirare su le liste, con organi rinnovati dopo il passaggio da Facoltà a Dipartimenti e l’ampia autonomia concessa dalla riforma Gelmini. Ogni dipartimento ha scelto quanti seggi riservare agli studenti, se insediare o meno le commissioni didattiche paritetiche, se prevedere o no i consigli di corso di studio. E così alla fine alcune liste sono state escluse dall’elezione di alcuni organi mentre altre hanno deciso di concorrere solo in alcuni dipartimenti, fino al caso clamoroso della mancata ammissione della lista del collettivo studentesco “Ateneo Controverso”. 

La commissione elettorale ha ricusato la lista perché presentata fuori termine. Le liste ammesse sono Cubo Risonante (presente solo a Fisica), Athena (esclusa però dalle elezioni per la commissione didattica del dipartimento di Ingegneria civile e dal Consiglio di dipartimento di Lingue e scienze dell’educazione), Athena 2 e Athena 3 (che dovranno però modificare la denominazione, per evitare confusioni), Campus delle Libertà (presente solo per Scienze aziendali e giuridiche), Ateneo democratico (presente solo per Scienze aziendali e giuridiche), Rinnovamento è futuro, Rinnovamento futuro campus, Cuore (esclusa però dai Consigli di corsi di studio di Scienze geologiche e Chimica e tecnologie farmaceutiche), Cuore 1 (anche questa dovrà cambiare denominazione). Si voterà dalle 9 alle 19 del 21 maggio e dalle 9 alle 14 del 22 nei seggi allestiti all’interno dell’Unical. Gli studenti dovranno votare anche per i propri rappresentanti all’interno del Consiglio nazionale. Sono quattro gli studenti dell’Università della Calabria candidati all’interno delle liste per il Cnsu: Roberto Ceravolo (Udu), Ernesto De Stefano (Confederazione degli studenti), Francesco Malara (Studenti per le libertà), Davide Merando (Link). Giovani democratici. 
Il prossimo turno elettorale sancisce lo strappo, ormai consumato, tra i Giovani democratici e Rinnovamento è futuro. E così per le elezioni interne, i Gd sosterranno la lista Cuore, mentre al Consiglio nazionale faranno campagna per la Run. In particolare, al Cnsu sosterranno Michele Macrì, studente dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria. La prima uscita dei Gd, in campagna elettorale, è però a sostegno di Ateneo Controverso. «Chiediamo all’amministrazione dell’ateneo di riammettere la lista di Ateneo Controverso, voce importante all’interno dell’Unical. Saremo vicini al movimento – dice il segretario regionale dei Gd Mario Valente – nella battaglia che vorrà intraprendere per poter partecipare al voto».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?