Salta al contenuto principale

Un bacio in piazza per dire no all'omofobia
L'abbraccio di tante coppie a Reggio Calabria

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi

REGGIO CALABRIA - Anche Reggio ha voluto dare il suo sostegno alla Giornata Mondiale contro l’omofobia e la transfobia, l’ormai noto appuntamento per riflettere e protestare contro ogni forma di discriminazione sessuale. Oggi pomeriggio, sulla scalinata del teatro comunale “Francesco Cilea” si sono riunite le associazioni che hanno aderito per Reggio al “Comitato 17 maggio”. Più di cento persone erano presenti davanti al Cilea in occasione del “Kissflag”, un lungo bacio tra coppie gay e lesbiche contro ogni barriera ed ogni pregiudizio avvolto in una gigantesca bandiera multicolore dedicata alla pace ed all’uguaglianza, le quali, rappresentate da un gigantesco martello di cartapesta, abbattono ogni preconcetto simboleggiato da quattro grandi colonne. Ed il grido sotto la grande bandiera è stato uno solo: “Dite no all’omofobia! Aprite le vostre menti alla diversità!” è uscito dai megafoni. 

La manifestazione ha raccolto applausi sia dai sostenitori sia dai molti passanti presenti a quell’ora sul Corso Garibaldi; purtroppo, non sono mancati anche mugugni e frasi sprezzanti da parte di chi ancora non accetta di guardare a gay, trans e lesbiche come persone e non “diversi”. Gli amministratori dell’Arcigay “I due mari” di Reggio si sono detti soddisfatti della giornata: “L’affluenza di oggi è stata maggiore rispetto all’anno scorso – ha dichiarato il presidente Lucio Dattola – la manifestazione vi dà appuntamento domani alle 17 in Via Marina davanti alla Stele Falcomatà per la maratona “Diritti per la nostra strada”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?