Salta al contenuto principale

Il ministro Bray in Calabria: «Pronti a investire
E per i Bronzi di Riace useremo i fondi europei»

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 13 secondi

LAMEZIA TERME - E' venuto al festival "Trame" dei libri sulle mafie, ma ha fatto un annuncio che riguarda uno dei simboli del turismo calabrese. Il ministro per i Beni Culturali, Massimo Bray ha infatti parlato degli investimeni nel suo settore di competenza e ha anticipato che «elle prossime settimane con il ministro per la Coesione territoriale Trigilia renderanno noti «quali saranno i progetti su cui potremo investire delle risorse europee per la valorizzazione dei beni culturali». Ma tra questi, fa sapere Bray, ci saranno di sicuro i Bronzi di Riace.   «Gli interventi – ha aggiunto – riguarderanno in primo luogo le regioni del Mezzogiorno. Questo è un primo segno di attenzione perchè questo governo crede nella cultura e nel rilancio del Sud. Uno dei investimenti riguarda uno dei simboli della Calabria come i Bronzi di Riace ma anche per il Colosseo e tanti beni».  Secondo Bray, «avere unito turismo e cultura possa rappresentare una opportunità specialmente per le regioni del Mezzogiorno».

Il ministro è intervenuto poi sul tema focale di Trame, dichiarando: «E' importantissimo che la cultura sia uno strumento per combattere le mafie».   Il Festival Trame, che ha visto la partecipazione di numerosi ospiti, dibattiti e incontri, è diretto da Gaetano Savatteri e organizzato dalla Fondazione Trame e dall’Associazione Antiracket di Lamezia Terme, con il sostegno del Comune e dell’Associazione Italiana Editori.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?