Salta al contenuto principale

Al festival delle Invasioni
Bregovic e Lindo Ferretti

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 6 secondi

COSENZA - L'edizione 2013 del Festival delle Invasioni di Cosenza è segnata da una serie di ritorni. Franco Dionesalvi, che da assessore alla Cultura nell'era Mancini ideò il progetto, è alla direzione artistica e il programma (che va dall'8 al 22 settembre) prevede altre due réentrées: il controverso Giovanni Lindo Ferretti e il pittoresco Goran Bregovic. 

L'ex leader dei Cccp e Csi non verrà per suonare ma si esibirà in un recital, tratto dall'omonimo libro “Bella gente d'Appennino”, mentre l'autore di tante colonne sonore dei film di Kusturica si esibirà con la Wedding and funeral band. Larga parte del programma (presentato ieri mattina a Palazzo dei bruzi) sarà dedicato ai dibattiti, in cui sarà affrontato il tema di quest'anno del festival: “Dal Pil al Bes: i soldi e la felicità”. In particolare, Pierangelo Dacrema, docente Unical, presenterà un progetto che vede la collaborazione dei Comuni e delle università di Cosenza e Pavia. Dopo aver messo in discussione il prodotto interno lordo, sarà misurato sperimentalmente il benessere equo e solidale delle due città. Spazio, poi, al teatro di strada e per i bambini, ai clown, ai giocolieri e alle proiezioni (i dettagli del programma in allegato).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?