Salta al contenuto principale

Imprese e università insieme per territorio e ricerca

Protocollo d'intesa tra Unindustria e Unical

Calabria
Chiudi

L'Università della Calabria

Apri
Didascalia Foto: 
L'Università della Calabria
Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

RENDE (COSENZA) - «Favorire il trasferimento dell’innovazione sul territorio, rendere concreta la collaborazione fra università e impresa per dare risposte a problematiche attuali; cogliere le opportunità di crescita e sviluppo del territorio regionale offerte dalla programmazione comunitaria, nazionale e regionale, creare occasioni di confronto in settori strategici di reciproco interesse per sviluppare opportunità e vantaggi competitivi». E’ quanto prevede il protocollo d’intesa siglato tra Unindustria Calabria ed il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università della Calabria. L’intesa è stata firmata dal presidente degli industriali Natale Mazzuca ed il direttore del Dipartimento Paolo Veltri.

«Il protocollo, che prevede diversi momenti di collaborazione in ambito formativo, nella ricerca, nell’avviamento al lavoro e nel trasferimento di conoscenza ed innovazione - riporta un comunicato - riguarda attività specifiche che includeranno anche la realizzazione di progetti rilevanti in ambito locale, nazionale ed europeo; l’orientamento in entrata nel mondo del lavoro e il supporto all’imprenditorialità; attività formative e seminariali rivolte agli associati ed agli studenti; visite e tirocini formativi e l’organizzazione di conferenze, dibattiti, seminari e workshop. Per le imprese associate al sistema regionale di Confindustria sono di rilevante interesse gli ambiti di ricerca sviluppati dal Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Unical».

Gli ambiti di ricerca, è scritto nella nota, «spaziano dalla difesa del suolo (con attività volte alla soluzione di problematiche relative al territorio sia naturale che urbanizzato, con attenzione ai problemi idrici ed alle opere idrauliche, fluviali e marittime ed alla qualità delle acque e sostenibilità), alle strutture (con attività riguardanti l’ingegneria strutturale, la meccanica dei materiali e la sperimentazione relativa sia al restauro dei beni culturali, architettonici, archeologici che al territorio urbano) ed alla pianificazione territoriale e trasporti (per la risoluzione delle problematiche relative al risanamento e sostenibilità ambientale, le trasformazioni territoriali in genere, con particolare riferimento ai temi dell’ingegneria dei trasporti, della pianificazione territoriale a scala urbana e di area vasta)».

Per rendere concreta l’intesa è stato costituito un comitato tecnico scientifico che sarà coordinato in maniera congiunta dal presidente di Unindustria Calabria e dal direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?