Salta al contenuto principale

Prima unione civile nel comune di Ricadi

Luciano e Maurizio sposi sulla spiaggia

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Luciano Cozzolino e Maurizio Caputo
Tempo di lettura: 
1 minuto 34 secondi

GIANLUCA PRESTIA

Send mail

Giornalista Pubblicista dal 2000 e Professionista dal 2008, collabora col Quotidiano dal maggio 2002 diventando poi redattore di Cronaca nera e giudiziaria ma spaziando anche in altri settori. 

RICADI – Il crepuscolo è ormai alle porte, il sole che per tutto il giorno non ha dato tregua, si sta infatti per congedare, pronto ad eclissarsi all'orizzonte, sparendo dietro la linea del mare.

Sulla battigia, il rumore ciclico e pressoché perenne delle onde viene interrotto dagli applausi. È una serata di festa, di sorrisi, di allegria, e soprattutto d'amore. Quello che Luciano Cozzolino, funzionario assicurativo e Maurizio Caputo, omeopata, si sono giurati davanti all'altare nella suggestiva spiaggia di località Baia di Riaci, nel comune di Ricadi, è il loro eterno amore. A celebrare l'unione civile il sindaco Giulia Russo, con la fascia tricolore.

È la prima volta che avviene un matrimonio da persone dello stesso sesso nel popoloso comune della costa vibonese tanto caro a Giuseppe Berto che ne rimase letteralmente rapito dalla bellezza dei suoi luoghi, scorci e panorami. Luciano, lo sposo, e Maurizio, hanno così coronato, davanti al mare, al tramonto, un rapporto durato ben 17 anni.

Un amore ma anche un riconoscimento dei loro diritti grazie alla legge sulle unioni civili. «E' stato emozionante e toccante – ha affermato il sindaco Giulia Russo – vedere la madre di Maurizio scortare il figlio all'altare, vederla commuoversi e poi gioire. Travolta dalle emozioni, conquistata dall'amore di due persone».

Ricadi come Pizzo, dunque, primo comune del vibonese ad aprire la strada alla celebrazione delle unioni civili.

Il primo cittadino ha anche raccontato come ha ricevuto la richiesta dei due sposi di officiare il rito sulla spiaggia, non il primo visto sulla spiaggia visto che l'anno scorso analogo evento si svolse in occasione del matrimonio del bassista di Gigi d'Alessio con la sua futura sposa (LEGGI LA NOTIZIA) celebrato proprio dal noto cantante napoletano: «La loro è stata un'idea nata spontaneamente – ha affermato la Russo – con la richiesta pervenuta negli ultimi tempi. Abbiamo quindi approntato tutte le pratiche, sistemato la location e il risultato è stato eccellente, come sempre. Quindi, cosa dire? Viva gli sposi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?