Salta al contenuto principale

La Calabria raccontata dai post Millennials

Femminicidi, gli amori malati e il rispetto negato

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

QUASI ormai non fanno più notizia gli innumerevoli femminicidi che tristemente e diabolicamente si consumano ogni giorno nel mondo: è come se la società ci stesse educando al macabro, all’orrido, ad un certo gusto per le azioni che calpestano la dignità dell’essere umano e vanno a violarla nei suoi meandri più sacri. Cresce infatti esponenzialmente, di anno in anno, il numero degli uomini che, soventemente mossi dal rifiuto della fine di una storia, mettono mano alle armi e, con queste, siglano il loro ultimo atto d’amore sulla terra. Un amore assai particolare, sedicente e malato, che pospone una sciocca quanto maniacale possessività ad uno sconfinato egoismo, ma loro lo chiamano così. L’errore concettuale nasce dalla disastrosa pretesa di voler imporre ciò che si può solo timidamente proporre e che, altrettanto timidamente, si può offrire quando si trova dall’altra parte qualcuno che può essere interessato al nostro invito (...) Sara, Gloria, Vania, Fabiana, Rosaria, Rosamaria... E quante altre ancora dovranno essere ridotte eternamente al silenzio per la sola colpa di aver incontrato la persona sbagliata?

SCOPRI I CONTENUTI DELL'INIZIATIVA
"LA CALABRIA RACCONTATA DAI POST MILLENNIALS"

Eugenio Siciliano, per la quarta uscita della rubrica “Post Millennials” - lo spazio dedicato dal Quotidiano del Sud ai diciottenni o giù di lì (LEGGI I DETTAGLI DELL'INIZIATIVA– affronta il tema della violenza sulle donne. Eugenio ha 19 anni e quest'anno si è diplomato al liceo scientifico “Fermi” di Cosenza con il massimo dei voti. Lo appassionano le materie classiche, ha studiato anche il greco, ama la musica e svolge attività di volontariato in parrocchia. Qui pubblichiamo alcuni stralci del suo articolo, ma è possibile leggere il pezzo in versione integrale acquistando il Quotidiano di venerdì 4 agosto dallo store digitale (CLICCA QUI PER ACCEDERE).

Il prossimo appuntamento con “Post Millennials” è per venerdì 11 agosto. Per partecipare al progetto puoi mandare una mail all’indirizzo mf.fortunato@quotidianodelsud.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?