Salta al contenuto principale

Ranking di Shangai, l'Unical fa capolino tra le prime 800 università del mondo

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 7 secondi

È arrivato puntuale a Ferragosto il ranking universitario di Shanghai, classifica internazionale dei migliori atenei del mondo considerata tra le più prestigiose dagli addetti ai lavori. L’Academic ranking of World Universities (Arwu) si basa su parametri piuttosto rigorosi, che comprendono ad esempio i premi Nobel o le medaglie Fields vinte dagli ex studenti o dai docenti dell’ateneo, il numero delle citazioni, le ricerche pubblicate su “Nature” o “Science”.

L’Arwu dal 2003 testa circa 1.300 atenei su 17mila stimati in tutto il mondo e stila la classifica delle 500 università migliori. L’Università della Calabria – che negli anni è comparsa nelle graduatorie dei singoli settori – quest’anno fa capolino per la prima volta nel report come istituzione. Nell’edizione del 2017, infatti, gli analisti di Shanghai hanno deciso di pubblicare, in aggiunta alla graduatoria dei 500 migliori atenei, anche la lista delle università che si sono classificate tra la 501esima e l’800esima posizione, come Arwu World Top 500 candidati. Sono atenei, spiegano da Shanghai, che hanno dimostrato un certo «potenziale» e potrebbero «entrare nella top 500 list in un futuro piuttosto vicino».

L’Unical si piazza nel range 701/800. La classifica viene redatta così: dopo le prime cento università, il ranking procede per gruppi di 50 e poi di cento, con gli atenei in ordine alfabetico. Le università italiane che sono rientrate tra le 500 migliori quest’anno sono solo 16 (lo scorso anno erano 19). In testa – nel range che va dal 151mo al 200mo posto – troviamo “La Sapienza” di Roma e Padova. La classifica generale è invece saldamente guidata da campus statunitensi: al primo posto si piazza Harvard (leader del ranking per il quindicesimo anno), seguita da Stanford. Terza la britannica Cambridge, che sorpassa il Mit di Boston.

LA CLASSIFICA PER SETTORI – L’Unical è comparsa storicamente nel ranking di Shanghai per le aree di matematica e informatica. E anche nel report 2017 ritroviamo il campus di Arcavacata tra i migliori 200 atenei al mondo per Matematica. Ma ci sono anche altri settori che vedono l’Unical tra le top 500. Il corso di laurea in Ingegneria Alimentare, che in queste settimane ha dato il via per il primo anno alle iscrizioni, può ad esempio festeggiare l’ottima performance dei suoi docenti e ricercatori, che porta l’Unical tra i migliori 200 atenei al mondo nel settore “Food science and technology”. Nel range 151-200 l’ateneo calabrese compare anche per il settore “Water resources”.

L’Unical risulta infine nel Global Ranking of Academic Subjects di Shanghai per le aree di Fisica (range 301-400), Chimica (401-500), Ingegneria Meccanica (201-300), Ingegneria elettronica (301-400), Ingegneria informatica (301-400), Ingegneria chimica (201-300), Farmacia (401- 500).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?