Salta al contenuto principale

Unical, Dipartimento ingegneria ambientale e chimica

Il Senato accademico tenta di evitare la chiusura

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Gli uffici dell'Unical
Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

RENDE (COSENZA) - Il Senato accademico dell’Unical ha deciso di tentare la strada della mediazione tra il Dipartimento di ingegneria ambientale e chimica (Diatic) e undici docenti che hanno chiesto il trasferimento.

Un mese di tempo, durante il quale una commissione di saggi (i direttori Francesco Raniolo, Filippo Domma e Vincenzo Carbone) cercherà di ricomporre il quadro. Se l’accordo non arriverà, il Senato tornerà a riunirsi a ridosso delle feste natalizie e voterà sulle richieste di trasferimento.

Il trasloco in altro dipartimento di ben undici docenti non sarà senza conseguenze per il Diatic, che sarà destinato alla disattivazione con un organico sotto i 35 professori. Un paio di giorni fa gli studenti del dipartimento si erano riuniti in assemblea, allarmati per il proprio futuro. Non è il caso, però, di alimentare allarmismi, è stato detto in Senato accademico. Gli studenti del Diatic non avrebbero nulla da temere.

L’eventuale disattivazione del dipartimento non sarebbe immediata. Si dovrebbe aspettare almeno la fine dell’anno accademico, definendo nel frattempo le modalità di “chiusura”. Né i corsi di laurea sarebbero a rischio, perché verrebbero incardinati in altri dipartimenti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?