Salta al contenuto principale

Unical, nuovo corso di laurea in assistenza sanitaria

Approvata la convenzione con l'Università di Catanzaro

Calabria
Chiudi

L'Università della Calabria

Apri
Didascalia Foto: 
L'Università della Calabria
Tempo di lettura: 
1 minuto 54 secondi

RENDE (COSENZA) - Dal prossimo anno accademico anche l’area medica farà parte dell’offerta didattica dell’Università della Calabria. Il Senato accademico ha approvato all’unanimità nella seduta di lunedì la convenzione che regola l’attivazione del corso di laurea in Assistenza sanitaria, in modalità interateneo con l'Università “Magna Graecia” di Catanzaro.

Nell’accordo – già approvato dal Senato accademico di Catanzaro lo scorso 3 ottobre – l’Unical viene riconosciuta come polo didattico e garantirà la sostenibilità del corso, grazie ai docenti del Dipartimento di Farmacia e Scienze della Salute e della Nutrizione, diretto dal professor Sebastiano Andò. Tutta la parte clinica e i tirocini si svolgeranno a Catanzaro, che è sede della scuola medica e sarà sede amministrativa del nuovo corso. L’intesa prevede anche una condivisione delle tasse, in base al numero dei crediti che saranno erogati dall’Unical.

L’ateneo di Arcavacata aveva tentato due anni fa di attivare il corso in Assistenza sanitaria, ma la proposta si era fermata all’esame del Coruc, il Comitato regionale di coordinamento delle università calabresi: in assenza di un corso di laurea in Medicina – questo è l’argomento fatto valere all’interno dell’organismo – non sarebbe possibile attivarne uno dell’ambito delle Professioni sanitarie.

Da lì è iniziato un dialogo con l’università “Magna Graecia”, con l’obiettivo di ampliare l’offerta del sistema universitario calabrese, mettendo a rete le risorse disponibili: la scuola medica di Catanzaro e il gruppo docenti dell’Università della Calabria.

Del comitato paritetico dei garanti del corso di laurea fanno parte i professori Sebastiano Andò (ordinario di Patologia generale), Carmelo Nobile (ordinario di Igiene generale) e Daniela Bonofiglio (associato di Patologia generale).

«Si realizza finalmente un obiettivo da tempo perseguito, che segna l’apertura dell’offerta formativa dell’Unical alle professioni sanitarie – commenta il professor Andò – in coincidenza con il riconoscimento conferito dall’Anvur al nostro dipartimento di Farmacia come dipartimento d’eccellenza nazionale. Un corso di laurea interateneo che segna l’opportunità di una collaborazione lungimirante con l’ateneo di Germaneto, collaborazione fortemente sostenuta dal rettore Crisci che pone sempre più attenzione alle prospettive dell'area sanitaria e ai traguardi da essa raggiunti. Traguardi che oggi stanno contribuendo ad accrescere l’immagine complessiva dell’ateneo a livello nazionale».

Il corso ha durata triennale e abilita alla professione sanitaria di assistente sanitario.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?