Salta al contenuto principale

La lunga notte del liceo Galluppi a Catanzaro

Tra classici e modernità a scuola fino a tarda sera

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Un momento della lunga notte del liceo classico Galluppi
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

CATANZARO - Il Liceo Classico festeggia se stesso. Con la proiezione del video della canzone “Metamorfosi” dello studente Francesco Rainero, e con la letture del brano “La cultura classica oggi tra valori e disvalori in un mondo sottoposto all’incombere di una nuova e subdola barbarie” ha preso il via poco fa, nel liceo “Pasquale Galluppi” di Catanzaro la quarta edizione della “Notte del Liceo Classico” (LEGGI LA NOTIZIA CON IL PROGRAMMA DELLA GIORNATA), la manifestazione che si svolge in contemporanea in 407 licei in tutta Italia e nata per diffondere l’importanza degli studi classici, e il loro essere una “palestra di vita” e base per conoscere la realtà che ci circonda.


 

I saluti della dirigente scolastica Elena De Filippis (la quale ha voluto ribadire la necessità che la cultura classica, e con essa la bellezza, riacquisti la centralità che ha sempre avuto) (GUARDA IL VIDEO) hanno così lanciato il prestigioso istituto scolastico catanzarese verso la sua notte più lunga, che vedrà susseguirsi, fino a tarda sera, in ogni piano, in ogni aula, in ogni angolo della struttura, una serie di eventi, di incontri e di discussioni nei quali il mondo classico sarà l’assoluto protagonista.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?