Salta al contenuto principale

La Calabria raccontata dai post millennials: «Io voglio restare, questa regione la devono cambiare i calabresi»

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 53 secondi

«E tu? Hai deciso dove andrai dopo la laurea?». Che strana questa domanda... Eppure, da un po’ di tempo a questa parte, mi viene posta con eccessiva frequenza, quasi fosse nell’ordine naturale delle cose. «Andare? Andare dove?», rispondevo le prime volte. «Come... Non mi dirai che vuoi restare qui!?». Questa seconda domanda, evidentemente retorica e con l’aggiunta di un pizzico di sarcasmo, mi lasciava sempre con l’amaro in bocca. «Certo che voglio restare qui!», concludevo io e, a volte con sguardi sorpresi di disapprovazione, altre volte con sorrisi accennati di rassegnazione, la conversazione si spostava su un altro argomento (...) La nostra terra ha in sé le potenzialità necessarie per risollevarsi, migliorare, cambiare... Sono pronta a scommettere, però, che nessun piemontese, romagnolo o marchigiano spenderà una buona parola per questa causa. Sono i calabresi a dover cambiare la Calabria! Perché ci sono cresciuti, perché la conoscono, perché la amano (...) «Un pessimista, figliola, è solo un ottimista che si è stancato di lottare» ripete sempre mio padre, ma, subito dopo, non dimentica di aggiungere: «Ma io sono ancora un ottimista!». È proprio questo a farmi restare con i piedi per terra, la consapevolezza che il cambiamento non avviene dall’oggi al domani, che niente si aggiusta da sé, che ciascuno di noi ha una sua, seppur piccola, parte nella storia della nostra città, della nostra regione, del nostro Paese.

Restare in Calabria o partire? Francesca Filice – 19 anni, scout e studentessa al secondo anno del corso di laurea in Scienze Politiche dell’Unical – non intende cedere alla rassegnazione.

SCOPRI I CONTENUTI DELL'INIZIATIVA "LA CALABRIA RACCONTATA DAI POST MILLENNIALS"

È rimasta in Calabria per continuare gli studi dopo il diploma e ancora in Calabria vede il proprio futuro dopo la laurea. Nell’intervento/appello che ha scritto per la rubrica “Post Millennials” del Quotidiano del Sud ci spiega perché. Qui sopra potete leggere alcuni stralci del suo scritto, apparso sull’edizione del Quotidiano di venerdì 2 febbraio. La versione integrale è disponibile nello store digitale.

(LEGGI I DETTAGLI DELL'INIZIATIVA

Domani, venerdì 9 febbraio, la rubrica dedicata ai ventenni calabresi torna in edicola con il Quotidiano e con un nuovo intervento. Se hai tra i 16 e i 22 anni e vuoi raccontarci dove vedi il tuo futuro, puoi mandare una mail all’indirizzo mf.fortunato@quotidianodelsud.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?