Salta al contenuto principale

Aria irrespirabile in alcune aree di Montalto Uffugo

Dei cittadini accusano dei malori, cresce la preoccupazione

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
La zona interessata
Tempo di lettura: 
1 minuto 25 secondi

MONTALTO UFFUGO – Continua a peggiorare la situazione del cattivo odore che da mesi, soprattutto nelle ore notturne, ha invaso la zona valliva di Montalto Uffugo.

Negli ultimi giorni nelle località di sant'Antonello, Settimo e zone limitrofe la situazione è precipitata (LEGGI LA NOTIZIA) e sono molte le persone che cominciano a lamentare anche sensi di vomito e nausea. La “puzza” segnalata dai cittadini si manifesta soprattutto di notte costringendo le famiglie a segregarsi in casa con le finestre sigillate. Sono ormai tantissime le segnalazioni al numero di emergenza ambientale 1515 ma il problema va avanti senza una soluzione. Centralini intasati anche al Comune ma al momento l’unica cosa certa è la forte puzza che sembra peggiorare col passare dei giorni e che non fa dormire sonni tranquilli ai cittadini.

Le famiglie sono ormai all’esasperazione e in un gruppo sui social si fa notare che «Percorrendo da Rende verso Montalto la strada delle industrie appena si entra a S. Antonello la puzza ti assale, vediamo di fare qualcosa, stiamo sopportando fin troppo» scrive un cittadino indignato. «Siamo esasperati! - è lo sfogo di un altro - Anche perché quando “il cattivo odore” si disperde nell’aria a noi rimane dentro casa». C’è poi chi si è «svegliata con la nausea» o chi non riesce a dormire di notte per «i conati di vomito». C’è poi la preoccupazione delle famiglie; una mamma sfogandosi dice «Ma è mai possibile che siamo così tanti e non riusciamo a far nulla per cambiare questa situazione? Ne va della nostra salute, di quella dei nostri figli. Purtroppo dopo tante segnalazioni a forestale, sindaco, Arpacal, carabinieri qui mi sembra non se ne venga a capo e secondo il mio umile parere è perché non se ne vuole venire».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?