Salta al contenuto principale

Censis, l'Unical balza dal quinto al secondo posto in Italia

È tra le migliori università tra i 20 e i 40mila studenti

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
L'unical di Rende
Tempo di lettura: 
1 minuto 12 secondi

RENDE (COSENZA) - Un netto balzo in avanti per l'Unical di Rende nella tradizionale classifica degli atenei italiani stilata dal Censis. Dopo che lo scorso anno, infatti, l'ateneo calabrese si era piazzato al quinto posto (LEGGI LA NOTIZIA) quest'anno è balzato fino al secondo posto nella categoria tra i 20 e i 40 mila iscritti.

Davanti all'Università della Calabria si piazza solo Perugia mentre dietro c'è l’università di Parma. 

Andando nel dettaglio l'Unical (CLICCA PER VISUALIZZARE L'IMMAGINE CON I DATI INGRANDITA) conquista il punteggio massimo (110) nella categoria "Servizi" e in quella "Borse", un po' più basso, invece, il punteggio nella categoria Comunicazione e servizi digitali (94), mente sono da migliorare le categorie Strutture (75) e Internazionalizzazione (71). La media finale è pari a 92 punti, poco meno di 2 punti al di sotto della capolista Perugia e 1,4 punti in più rispetto all'università di Parma.

Per quanto riguarda i miglioramenti e i peggioramenti rispetto al passato, l'Unical mantiene stabilmente il massimo punteggio nel settore servizi dal 2013, mentre raggiunge il massimo punteggio con un netto balzo in avanti nel settore "Borse" dove da un punteggio di 88 dello scorso anno si è passati al punteggio massimo con un grande miglioramento dell'ateneo.

Miglioramento anche per il settore Comunicazione e servizi digitali che da un punteggio di 82 passa a 94, stabile il punteggio sull'internazionalizzazione fermo a 71 come lo scorso anno mentre in forte peggioramento il dato sulle strutture che da 81 passa a 75, mentre il dato complessivo vede un balzo in avanti di quasi 6 punti passando da 86.4 a 92.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?