Salta al contenuto principale

In migliaia per il concerto dei Tiromancino a Maida

Due ore di musica dedicate al rispetto delle donne

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Un concerto dei Tiromancino
Tempo di lettura: 
1 minuto 26 secondi

MAIDA (CATANZARO) - L’estate dei grandi live d’autore in Calabria è partita come ogni anno dalla Concert Area del Centro Due Mari di Maida con il live dei Tiromancino. In oltre diecimila sono arrivati da tutta la Calabria. Due ore di grande musica ed emozioni per la band capitanata da Federico Zampaglione e composta da Francesco Stoia, basso, Marco Pisanelli, batteria, Fabio Verdini, tastiere, Antonio Marcucci, chitarra.

Prima del concerto i Tiromancino sono stati premiati con il "Riccio d’Argento" del celebre orafo calabrese Gerardo Sacco, premio ai Migliori Live d’Autore di "Fatti di Musica 2017", la trentunesima edizione della prestigiosa rassegna del Miglior Live italiano e internazionale ideata e diretta da Ruggero Pegna, a cui è stata affidata per il settimo anno consecutivo l’organizzazione della festa per il XIV Anniversario dell’imponente struttura commerciale situata al centro della Calabria, tra Lamezia Terme e Catanzaro.

Una ricorrenza attesa che, quest’anno, la direzione del centro ha voluto abbinare al tema del rispetto delle donne, lanciando l’importante campagna #respectwoman con un bacio collettivo prima dell’inizio del concerto. Tra suggestivi e raffinati giochi di luce e immagini, il poliedrico Zampaglione, autore, musicista e scrittore, con i suoi Tiromancino, ha sfoderato un concerto straordinario, in linea con le scelte di grande spessore artistico del Festival.

Premio decisamente meritato, insieme ai lunghissimi applausi che hanno chiuso ogni brano e ai cori del numerosissimo pubblico che hanno accompagnato tutto il concerto. Uno dietro l’altro sono arrivati tutti i successi della band e i nuovi brani dell’ultimo album "Nel respiro del mondo", da "Piccoli Miracoli" che ha delicatamente aperto il concerto a "Dove tutto è a metà", titolo anche del romanzo da poco pubblicato da Federico Zampaglione, scritto con Giacomo Gensini.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?