Salta al contenuto principale

Joggi Avant Folk al via: il piccolo borgo si colora di incontri, libri e concerti

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Peppe Voltarelli, sul palco del Joggi Avant Folk il 18 agosto
Tempo di lettura: 
4 minuti 58 secondi

SANTA CATERINA ALBANESE (COSENZA) - Arriva, a travolgere la consueta quiete che caratterizza il sonnacchioso borgo nell’entroterra calabro, il Joggi Avant Folk, il festival musicale di metà agosto che da venti edizioni regala la tre giorni autofinanziata - come la definiscono gli organizzatori - più ribelle della regione.

Quest’anno sul sagrato della chiesa (che fa da palco alla manifestazione) saliranno gli Assalti Frontali, gli Zen Circus, Peppe Voltarelli, i Foja, Al The Coordinator e Massimo Ferrante.

Si inizia – come da sempre - il 16 agosto con la band napoletana dei Foja, impegnata da mesi in un intenso tour che segue l’uscita del suo nuovo e amato disco, ‘O Treno che va. Sarà poi la volta di veri capisaldi del rap politico nato e cresciuto nell’underground: gli Assalti frontali. A Joggi la band presenterà il loro ultimo lavoro “Mille gruppi avanzano”, un disco limpido, onesto e come sempre fortemente impegnato. Il 17 agosto, ovvero il secondo giorno del festival, si apre con Al The Coordinator, ultima declinazione della musica di Aldo d’Orrico, chitarrista dei Miss Fraulein, Blues, bluegrass, folk, tutto si fonde nella sintesi di chitarra e voce che è alla base del suo orizzonte sonoro. A seguire gli Zen Circus. Nove album ed un Ep all’attivo, diciotto anni di onorata carriera ed oltre mille concerti. Hanno riportato lo spirito padre del folk e del punk al moderno cantautorato con Andate Tutti Affanculo (2009) un album che li ha consacrati dopo anni di duro lavoro. Il disco – per Rolling Stone fra i migliori 100 album Italiani di tutti i tempi – ha contribuito a definire la nuova generazione della musica italiana degli anni zero. A chiudere in bellezza la tre giorni del festival, il 18 agosto, Massimo Ferrante, joggese doc, con suoni figli di queste terre, per poi lasciare la scena a Peppe Voltarelli che ha saputo rivestire l'attitudine cantautorale con i suoni della musica popolare del Sud. Ogni serata live sarà seguita da un dj set che animerà la piazza di Joggi fino all'alba. Alla consolle troveremo un diverso dj ogni sera, da dj Lugi a Boogie Lou, a Fabio Nirta, per finire con Pablo Raster e il suo live dub set.

Joggi Avant Folk però non è solo musica, ma si presenta come un festival a trecentosessanta gradi, a partire dall'area camping allestita ad hoc, passando per le numerosissime attività che si rincorreranno senza sosta lungo tutto il paese: incontri, presentazioni di libri, documentari, teatro, mostre e laboratori per bambini. Per il teatro: il 16 agosto si terrà lo spettacolo ‘Il piccolo principe’ Liberamente ispirato al piccolo principe di Antoine De Saint-Exupery con Paola Scialis mentre il 17 spettacolo teatrale: “Malerba" Appunti per una coltura psichedelica con Manolo Muoio e Biagio Accardi alle musiche.

Per i libri invece il 16 è prevista la presentazione del libro ‘Soli contro tutti. Seconda edizione di un romanzo non autorizzato’ di Militant A degli Assalti Frontali mentre il 17 verrà presentato ‘Vangelo di Malavita’ di Claudio Metallo. Il 18 si terrà il reading multimediale di Claudio Dionesalvi incentrato sul suo ultimo lavoro “Fino all’ultima cabina”. Non mancheranno proiezioni di cortometraggi, tra cui va segnalato "Storia di una pallottola", dedicato alle attività di Emergency in Afganistan e curato da Emergency Cosenza.

Infine non possiamo mancare di ricordare gli incontri ed in particolare quello previsto per il 18: "La resistenza curda: un modello di rivoluzione in Siria e oltre" in presenza di Hevi Dilara (rifugiata politica curda, musicista, poetessa e direttrice artistica del Festival del Cinema curdo di Roma) e Davide Grasso, combattente con le brigate curde del Ypg in lotta contro l’ISIS in Siria. Per i più piccoli, oltre al già citato "Il piccolo principe" il 17 si terrà il Laboratorio di costruzioni di carta a cura di Elisa de Benedetti mentre il 18 lo spettacolo: Albi illustrati e giochi senza spina.

A cura del Teatrino Clandestino Sud; Il JAF si riconferma una tre giorni che stravolgerà il borgo calabrese, riempiendolo di colori nuovi e di attività senza sosta, una kermesse che ci urla da vent'anni, a pieni polmoni, che fare e creare al sud è non solo possibile, ma sa dare risultati e conferme di risonanza nazionale: il Joggi Avant Folk né è un esempio vivente.

 

PROGRAMMA COMPLETO

CONCERTI 

16 agosto || Assalti Frontali + Foja | DJ Lugi

17 agosto || The Zen Circus + Al The Coordinator | Fabio Nirta dj set

18 agosto || Peppe Voltarelli + Massimo Ferrante | aftershow Pablo Raster live dub set

free entry

TEATRO / SPAZIO BIMBI / MULTIMEDIA / IMMAGINI

16 agosto || ore 20 – spettacolo ‘Il piccolo principe’ Liberamente ispirato al piccolo principe di Antoine De Saint-Exupery con Paola Scialis, Regia Angelo Aiello, scenografia Angelo Gallo

17 agosto || ore 18: Laboratorio per bambini: burattini, costruzioni di carta, pop-up, marionette cartoncino con materiali di scarto a cura di Elisa de Benedetti;

ore 20 – spettacolo teatrale: “Malerba" Appunti per una coltura psichedelica. di e con Manolo Muoio. Musiche eseguite dal vivo Biagio Accardi;

18 agosto || ore 18: Animazione per bambini: Albi illustrati e giochi senza spina. a cura del Teatrino Clandestino Sud;

ore 20: Presentazione del libro e multimedia reading: “Fino all’ultima cabina” (Edizioni Erranti) di e con Claudio Dionesalvi

INCONTRI 

16 agosto || Ore 19 – presentazione del libro ‘Soli contro tutti. Seconda edizione di un romanzo non autorizzato’ di Militant A (Assalti Frontali). Incontro con Militant A modera Radio Ciroma 105,7 – Cosenza.

17 agosto || ore 18 - Presentazione del libro ‘Vangelo di Malavita’ di Claudio Metallo (ed. Casa Sirio). Sarà presente lautore. Introduce e modera Annalisa Marchianò.

ore 20.30 – Video proiezione ‘storia di una pallottola’ dedicato alle attività di Emergency in Afghanistan. A cura di Emergency Cosenza;

18 agosto || ore. 17:30 La resistenza curda: un modello di rivoluzione in siria e oltreNe parlano Hevi Dilara e Davide Grasso. coordina Francesco Mollo. In collaborazione con La Kasbah Onlus.

ANIMAZIONE

tutti i giorni: giocoleria, clown, allestimenti, e per il 18 agosto lungo le vie del centro storico animazione musicale con i suonatori di cardeto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?