Salta al contenuto principale

Celestini, Motus, Lanera, La Ruina e non solo: presentata a Cosenza la nuova stagione del More VIDEO

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
La conferenza stampa di presentazione della stagione More
Tempo di lettura: 
1 minuto 16 secondi

COSENZA - Da Ascanio Celestini ai Motus, da Licia Lanera a Saverio La Ruina passando per molti altri. È la nuova stagione del More, presentata a Cosenza questa mattina col teatro Morelli che riapre le sue porte per ospitare alcuni tra i più apprezzati artisti del teatro contemporaneo italiano. Una stagione che conta otto spettacoli, illustrati dal direttore artistico Dario De Luca (GUARDA IL VIDEO) all'interno della quale non viene però dimenticata la formazione «come nostra tradizione vuole» ha commentato il direttore organizzativo Settimio Pisani. Introdotti da Valeria Bonacci e Anna Rita Callari, i due esponenti di Scena Verticale hanno illustrato il programma e le iniziative collaterali, con la "benedizione" del dirigente del Settore Cultura del Comune di Cosenza, Gianpaolo Calabrese, e di Eva Catizone delegata al Cultura del sindaco Mario Occhiuto.

Questo il cartellone con gli spettacoli in programma:

6 dicembre - Fibre parallele in "The black's tales tour"

21 dicembre - Frosini/Timpano in "Acqua di colonia"

26 e 27 dicembre - La Ruina in "Masculu e fiammina"

28 gennaio - Punta corsara in "Il cielo in una stanza"

18 febbraio - Ascanio Celestini in "Pueblo"

24 febbraio - Motus in " Mdlsx"

1 marzo - Collettivo cinetico in "10 miniballetti"

18 marzo - Acti Teatri Indipendenti in "Piccola società disoccupata"

Non mancheranno i concerti: Leelo, Fraulein Hona, Ian Fisher, Ida Wenoe (tutte date e location da definire) e sarà dato avvio alle residenze internazionali: Scena verticale sta selezionando autori europei inediti e non ancora tradotti in Italia per affidarli a compagnie locali ed ospitare il debutto a Primavera dei Teatri la prossima estate.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?