Salta al contenuto principale

Lega pro, pari del Cosenza e della Vigor
Per entrambe la salvezza è matematica

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

COSENZA - Il Cosenza conquista un buon punto ad Ischia e in virtù del pareggio tra Catanzaro e Messina ottiene matematicamente la salvezza. Un traguardo al quale la squadra di Roselli è riuscita ad arrivare con ben 4 giornate di anticipo rispetto alla fine del campionato. A Ischia Arrigoni apre le marcature con un calcio di punizione magistrale al 15' del primo tempo. Nella ripresa il Cosenza sfiora il raddoppio con De Angelis che solo davanti al portiere isolano si lascia ipnotizzare. Al 15' un presunto fallo di Tedeschi è punito dall'arbitro con un calcio di rigore che Infantino trasforma, interrompendo così l'imbattibilità di Ravaglia dopo 460 minuti. 

A Catanzaro invece, come detto, finisce 0-0 la sfida con il Messina. Un pareggio anche per la Vigor Lamezia che impatta sull'1-1 con la Paganese. Campani in gol al 53' con Deli. Il gol dei vigorini arriva solo nei minuti di recupero grazie a Filosa ed è un gol importantissimo perchè significa salvezza matematica per i biancoverdi.

LEGGI le partite di ieri: Bari-Crotone 1-1 e Benevento-Reggina 4-0

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?