Salta al contenuto principale

Beach soccer, due calciatori catanzaresi protagonisti
della finale ai campionati europei di Baku

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 48 secondi

CATANZARO - Due catanzaresi sono stati protagonisti della ottima avventura della Nazionale italiana di beach soccer ai Campionati Europei disputati a Baku. Si tratta di Emmanuele Zurlo, attaccante che ha dimostrato una gran classe, e Francesco Corosoniti, laterale e capitano della squadra azzurra.

La compagine italiana ha conquistato la medaglia di argento dopo avere disputato ottime prove. La finale giocata oggi contro la Russia è stata segnata dalla tensione per i giocatori italiani che hanno sentito il peso della finale. Per questo sono andati in svantaggio per 0-3 fino alla rimonta degli azzurri che ha fissato il punteggio sul 2-3.

Alla finale ha assistito anche il presidente della Figc, Carlo Tavecchio. All’Italia resta la soddisfazione di essere arrivata in finale dopo aver superato un girone di ferro con Russia, Spagna e Ungheria. Nella finale per il terzo posto vittoria del Portogallo, 6-5 alla Svizzera.

Per quanto riguarda i giocatori catanzaresi, Emmanuele Zurlo è stato protagonista con 4 reti, una delle quali messa a segno all'esordio contro la Spagna e che ha riscosso notevoli applausi per essere stata una delle più belle reti del campionato (GUARDA IL VIDEO DEL GOL). 

Zurlo è un attaccante dalle grandi doti tecniche e atletiche con ampi margini di miglioramento, è una delle sorprese più liete del panorama italiano degli ultimi tre anni. Alla sua prima esperienza con Catania, in questa stagione ha segnato 19 gol compresi i due di coppa e i quattro in Euro Winners Cup. Ha iniziato a giocare nel circuito italiano del beach soccer FIGC-LND nel 2011 con la Panarea Catanzaro (tre stagioni). Nello scorso anno è stato vice capocannoniere in campionato con 19 reti e bomber di coppa con 11 centri. In tutto nella Serie A e Coppa Italia Enel ha firmato 55 gol in quattro stagioni.

L'altro campione targato Catanzaro è Francesco Corosoniti, capitano della Nazionale a Baku. Vice campione del Mondo a Marsiglia nel 2008 e d’Europa in Portogallo nel 2010 (con una rete in finale). Ha iniziato nel 2006 con la Panarea Catanzaro, dove è tornato nel 2012 dopo una parentesi a Roma. Da due stagioni gioca nel Terracina con cui ha vinto una Coppa Italia e una Supercoppa. 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?