Salta al contenuto principale

Al via il secondo torneo di Tennis
"Grande slam Botricello"

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

BOTRICELLO – Un punto per la solidarietà. Un game per la beneficenza. Un match per aiutare gli altri. Per aggregare. E soprattutto per devolvere il ricavato dell’iniziativa verso i più bisognosi. Il tutto accompagnato dalla passione per il tennis. Sono questi gli ingredienti fondamentali che hanno portato all’organizzazione della seconda edizione del torneo di tennis “Grande slam Botricello”.  È tutto pronto, infatti, per la manifestazione che da martedì prossimo 22 settembre prenderà vita lungo i campetti di tennis della cittadina jonica. L’iniziativa è stata promossa  dal Rotartact club Cropani con la collaborazione del Tennis club Botricello e dell’Asd Promosport.

La manifestazione sarà possibile soprattutto grazie alla passione, all’entusiasmo e al divertimento che un gruppo di giovani della cittadina sta mettendo nell’organizzazione dell’evento che ha il compito di conciliare sport e solidarietà. Sono a lavoro per la riuscita della manifestazione : Giuseppe Pignanelli (delegato del club Rotaract), Luigi Romeo, Enrico Pappalardo, Giuseppe Gigliotti e Antonio Meleleo. Infatti sono loro i principali promotori dell’iniziativa che, in queste ore, stanno contattando sponsor, giocatori, appassionati di tennis e, allo stesso tempo, stanno curando in ogni minimo dettaglio l’iniziativa. Le sfide a colpi di dritto e di rovescio chiameranno a raccolta non solo gli appassionati di tennis di Botricello ma anche molti giocatori del comprensorio della fascia jonica  del Catanzarese e non. Tutti gli incontri di tennis  si svolgeranno sui due campetti di tennis in viale Europa. E oltre alla categoria maschile, che vede all’incirca 40 partecipanti, sarà presente anche una nutrita delegazione di giocatrici femminili.

“Il ricavato della manifestazione – affermano i ragazzi organizzatori e promotori della manifestazione  - verrà devoluto in beneficenza per l'acquisto di beni di prima necessità da destinare alle famiglie più bisognose della cittadina e del comprensorio. Evviva lo sport, evviva la solidarietà”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?