Salta al contenuto principale

Il torneo di tennis a Botricello
a braccetto con la solidarietà

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

BOTRICELLO – Quando a vincere è la solidarietà. Ed è stato questo l’obiettivo raggiunto e centrato per la seconda edizione del torneo di tennis “Grande slam Botricello”. Il torneo, iniziato lo scorso 22 settembre, si è tenuto sui campetti di viale Europa a Botricello e domenica pomeriggio dalle 17 vedrà andare in scena la finalissima per conquistare l’ambito trofeo.

A scendere in campo per la solidarietà sono state più di quaranta persone per il torneo maschile e dieci per il girone femminile provenienti da tutta la provincia. Tutti con l’obiettivo di divertirsi ma soprattutto di fare della solidarietà e della beneficenza. Infatti, dietro l’agonismo e dietro la passione verso il mondo del tennis c’è stata la voglia di fare un qualcosa per il comprensorio con un occhio di riguardo verso chi sta attraversando un momento di difficoltà. L’intero ricavato della manifestazione è stato già devoluto in beneficienza con l’acquisto di beni di prima necessità per le famiglie più bisognose della cittadina jonica e del comprensorio.

La manifestazione è stata organizzata dai ragazzi del Tennis club di Botricello e con la collaborazione dell’Asd Promosport Botricello (di Agostino Iannone che gestisce i campetti di viale Europa) e dal Rotartact club Cropani. Ma l’iniziativa è stata resa possibile grazie e soprattutto all’impegno costante, alla dedizione e alla passione di Enrico Pappalardo, Luigi Romeo, Giuseppe Gigliotti, Antonio Meleleo e Giuseppe Pignanelli che hanno lavorato senza sosta per garantire nel migliore dei modi l’organizzazione del torneo.

L’appuntamento, ora, è per la finalissima di domenica quando si deciderà il vincitore del torneo maschile mentre si è già svolta la finale femminile che ha visto vincere Tiziana Fregola di Catanzaro su Magda Duda in un match molto combattuto, conclusosi dopo due ore e mezza di gioco al maxi tie-break.

Dopo la finale maschile si terrà la premiazione e un buffet per festeggiare il mese trascorso insieme. Per un torneo che ha divertito, emozionato, appassionato e soprattutto ha lavorato in un’ottica di aiuto e di supporto verso chi vive in difficoltà.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?