Salta al contenuto principale

Calcio Serie B, cresce l'attesa per Crotone-Cagliari
I Pitagorici in campo per la vetta della classifica

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 12 secondi

CROTONE - Manca meno di un giorno alla prima partita del girone di ritorno del Campionato di Serie B per Crotone e Cagliari. Si tratta di una sfida particolarmente attesa (LEGGI LE FASI PREPARATORIE A CROTONE) perché a scontrarsi sono la prima e la seconda della classifica che si stanno dando battaglia per la vetta della graduatoria

Il Cagliari è primo con 46 punti e il Crotone segue con un punto in meno, vincere potrebbe voler dire per la prima una fuga per la seconda un sorpasso. Da tenere a mente, comunque, che per la A le promozioni disponibili sono due e che il campionato è ancora estremamente lungo per cui pur essendo una sfida largamente importante non si tratta di uno scontro decisivo. Del resto all'andata finì con un pesante 4-0 per gli isolani (LEGGI LA NOTIZIA) ma ciò non ha impedito al Crotone di esprimere un girone di andata ad alti livelli e di essere oggi ad un soffio dalla vetta, occupata peraltro più volte durante l'anno.

C'è, quindi, grande attesa in Calabria sia per cercare il sorpasso sia per vendicare la sconfitta dell'andata: lo stadio è tutto esaurito da giorni. Durante la conferenza stampa precedente l'incontro il tecnico dei calabresi Ivan Juric ha rimarcato che per la squadra in questo momento «non mi interessa il primo posto in classifica» quanto la prestazione: «Noi dobbiamo dare tutto al di là del risultato» evidenziando come «è difficile riprendere dopo 3 settimane, noi siamo sotto diverse squadre ma ci sono stati giocatori che mi hanno sorpreso, abbiamo vinto anche quando abbiamo giocato male e questa è una questione di mentalità». In ogni caso «il girone di ritorno sarà difficile per noi è importante partire bene»

«Per entrambe le squadre - ha affermato l’allenatore del Cagliari Massimo Rastelli - sarà importante fare risultato, ma una nostra eventuale vittoria non cambierebbe nulla. Abbiamo un buon margine di vantaggio sulla terza in classifica, ma si è visto che la B è un campionato bello e pazzo: basta poco per scialacquare il tesoretto accumulato. Sarei più preoccupato se affrontassimo l’ultima in classifica - osserva il tecnico rossoblù -. Queste partite sono talmente belle da giocare che sotto l’aspetto motivazionale c'è poco da preparare». Attenzione al Crotone. «Pian piano ha preso consapevolezza delle sue qualità, gioca bene, su ritmi alti, è aggressiva, con giovani di qualità. Ci sarà lo stadio pieno, una bella atmosfera. Penso che sarà una bellissima partita». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?