Salta al contenuto principale

Calcio nel caos a Lamezia: Vigor non affiliata, ne spunta un'altra in Prima categoria ma i tifosi protestano

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Tifosi della Vigo Lamezia allo stadio
Tempo di lettura: 
1 minuto 56 secondi

LAMEZIA TERME – La nascente Asd Vigor Lamezia 1919 attende dagli organi federali il passaggio di denominazione. Dopo aver acquistato il titolo sportivo dal Csi Stalettì (Prima categoria) l’Asd attende la ratifica e cioè che già dalla prossima stagione si chiami Asd Vigor Lamezia e che disputi le gare interne allo stadio “D’Ippolito” di Lamezia, considerato che la Vigor Lamezia srl non è ancora stata messa in liquidazione ma che ha perso l’affiliazione alla Figc per la mancata iscrizione al campionato di Eccellenza.

Dopo la Lega Pro (persa per l’inchiesta Dirty soccer), la retrocessione dalla D all’Eccellenza, la Vigor rischiava si scomparire ma ora ripartirà dalla Prima categoria (non c’erano altre soluzioni dopo la manca iscrizione) tramite l’acquisto del titolo sportivo dal Csi Stalettì. L’operazione, però, (che comunque registra già precedenti come quando nel 1995, fallita la Vigor Lamezia, il Comprensorio Lamezia acquistò il titolo in D dal Real Catanzaro) non è andata giù a una parte della tifoseria biancoverde che ha intenzione di iscrivere un’altra Vigor in Terza categoria ritenendo che l’Asd Vigor Lamezia non è la vera Vigor (peraltro morta e sepolta varie volte non ultima, appunto, nell’estate del 1995 quando dal Real Catanzaro nacque il Comprensorio Lamezia con sede addirittura a Settingiano e poi Vigor Lamezia srl).

Questa parte di tifoseria avrebbe già chiesto delle informazioni al Comitato regionale della Figc per una eventuale iscrizione di un’altra Vigor in Terza categoria. Tra l’altro questa parte di tifoseria ritiene che nella nascente Asd Vigor Lamezia ci siano alcuni dei vecchi soci della Vigor Lamezia srl, ma da quanto è trapelato l’ipotesi non è riscontrabile al punto tale che i promotori della nascita dell’Asd Vigor Lamezia, gli imprenditori Alessandro e Marco Rettura, non appena avranno notizia dell’ufficialità della ratifica del passaggio della denominazione da Stalettì a Vigor Lamezia già da subito, altrimenti l’operazione verrà abbandonata, ufficializzeranno programmi, obiettivi, cariche sociali e responsabili tecnici.

Insomma, ad un anno di distanza dai 50 anni della nascita della città di Lamezia Terme, il calcio cittadino è sempre più diviso visto che in Promozione ci saranno ai nastri di partenza tre squadre di Lamezia (Sambiase, Promosport e Fronti), una in Prima categoria (Asd Vigor Lamezia) e forse due o tre in Terza (Vigor (?), Fortitudo Lamezia e qualche altra che sfugge o che potrebbe spuntare.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?