Salta al contenuto principale

Il punto sulla Serie D. Vibonese: contro il Paceco prova di maturità

Palmese e Roccella: sfide salvezza molto indicative

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Allegretti Vibonese esultanza dopo gol alla Nocerina
Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi

ROBERTO SAVERINO

Giornalista pubblicista, scrive per il Quotidiano dal luglio del 1998, occupandosi prettamente di calcio dilettantistico.

La seconda giornata del girone di ritorno è di quelle che potranno dire molto sul futuro delle squadre calabresi. Per tutte e cinque si prospetta un match molto indicativo, in particolare per chi sta in basso. Partendo dall’alto, però, ecco Paceco-Vibonese, ossia ultima contro seconda della classe. Sulla carta non c’è partita, ma siccome la squadra di Orlandi ha già steccato in casa dell’altra formazione fanalino di coda del torneo (l’Isola Capo Rizzuto) è bene pensare a tirare fuori il carattere per avere ragione di un avversario obiettivamente inferiore, ma che regalerà nulla.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA 
CHE FA IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SERIE D

Per la Vibonese, insomma, si tratta di un altro banco di prova per ciò che riguarda l’aspetto mentale e la determinazione. Sarà ancora Allegretti (giustiziere della Nocerina) il goleador dei rossoblù?

Quindi ecco Cittanovese-Gelbison. Quella di Vallo della Lucania è forse la formazione più scorbutica da affrontare. E’ la classica squadra di categoria, che si chiude e che alla prima occasione riparte e ti colpisce. Alla Cittanovese il compito di affrontare con intelligenza questo compito, senza scoprirsi, ma trovando il modo di pungere al momento giusto. Trasferta in Campania, invece, per Roccella e Palmese. Reduci da una vittoria, entrambe le squadre hanno l’obbligo di far punti, sia per la classifica, sia per il morale. L’Ebolitana precede di due punti la Palmese: guai a lasciarla andare a +5. Lo stesso vantaggio ce l’ha il Portici sul Roccella. Avversario ostico per il team jonico, rinvigorito dalla cura Maiuri. Pure in questa circostanza è necessario far punti per rimanere vicini al treno salvezza. E l’Isola Capo Rizzuto? Ultima con 7 punti, a -7 dalla zona play out, riceve l’Ercolanese. Inutile girarci intorno: se non si vince la retrocessione è ormai ad un passo. Il bilancio di 1 successo su 18 gare non autorizza sogni di salvezza, a meno di un immediato cambio di passo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?