Salta al contenuto principale

Il Punto sulla Serie D. Roccella: tutto, o quasi, in 90 minuti

Vibonese: una partita da vincere senza affanni

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Una recente formazione del Roccella
Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

ROBERTO SAVERINO

Giornalista pubblicista, scrive per il Quotidiano dal luglio del 1998, occupandosi prettamente di calcio dilettantistico.

A 180 minuti dalla fine sappiamo poche cose. Sappiamo che il Paceco e l’Isola Capo Rizzuto sono retrocesse direttamente. Sappiamo che l’Ercolanese e l’Igea Virtus faranno i play off. Ma non sappiamo quanti play out si disputeranno e, soprattutto, chi vincerà questo campionato, mai così incerto ed avvincente per ciò che riguarda la vetta della classifica. E noi partiamo proprio da qua: la Vibonese ospita l’Isola e questo è un turno da passare senza problemi, per presentarsi poi in piena forma all’ultima gara di campionato a San Cataldo.

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELLA RUBRICA 
CHE FA IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI SERIE D

Turno agevole, sulla carta, per i rossoblù. Anche il Troina dovrebbe avere vita facile, fra le mura amiche, contro un Portici ormai salvo. Staccatasi domenica scorsa per via dell’inatteso pareggio interno con la Gelbison, la Nocerina, che adesso insegue a -2 si ritrova a dover affrontare un Roccella determinato e voglioso di far sua l’intera posta in palio. Questo perché la squadra di Mimmo Giampà è sestultima, ma con 9 punti di vantaggio sul Palazzolo: qualora conservasse questo distacco alla fine della stagione regolare, il team jonico sarebbe salvo per via del regolamento che esclude la disputa dei play out nel caso in cui fra sestultima e terzultima vi siano almeno 8 punti di differenza.

Il Roccella, insomma, adesso è padrone del proprio destino, ma domenica servirà una super prestazione per piegare una Nocerina costruita per vincere il campionato, delusa ma non rassegnata, anche perché all’ultima giornata c’è lo scontro diretto proprio fra la Nocerina ed il Troina. Festeggiata una meritata salvezza la Citanovese disputerà una gara spensierata ad Acireale. E la Palmese? Si reca a Palazzolo e non può permettersi passi falsi, anche per evitare di farsi scavalcare dall’Ebolitana e di dover giocare in trasferta un play out ormai inevitabile. Tanto vale disputarlo in casa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?