Salta al contenuto principale

Serie A, trionfo Crotone in casa contro il Sassuolo

La salvezza è più vicina ma Zenga frena: «Niente è finito»

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
La festa dei giocatori del Crotone
Tempo di lettura: 
3 minuti 11 secondi

CROTONE - Il Crotone vola sulle ali dell'entusiasmo e batte 4-1 il Sassuolo nella 35esima giornata di Serie A mettendo a segno un importante successo in chiave salvezza. La carica dello "Scida", infatti, spinge ancora una volta il Crotone, che mette fine alla lunga striscia positiva dei neroverdi che durava da 8 gare: 4-1 per i rossoblù di Zenga, che salgono provvisoriamente a +5 sulla Spal terz'ultima. Con dieci punti nelle ultime 5 gare la squadra calabrese ha la chance di chiudere i conti nello scontro diretto del Bentegodi col Chievo domenica prossima mentre il Sassuolo si lecca le ferite ma senza disperarsi: l’ottimo cammino delle ultime settimane garantisce una classifica comunque tranquilla.


 

Grazie ai tre punti, infatti, i calabresi salgono a quota 34 in classifica e si portano in 14esima posizione a tre lunghezze proprio dai neroverdi che restano al 13° posto con 37 punti.

Le reti dei padroni di casa portano la firma di Trotta e Simy, entrambi autori di una doppietta; inutile per gli ospiti il gol su rigore di Berardi.

Fulminante l’avvio dei calabresi che passano dopo 4 minuti. Trotta riceve sulla trequarti di destra, si accentra leggermente e lascia partire un gran sinistro dal limite che si insacca alle spalle di Consigli. I ragazzi di Iachini non reagiscono e al 16' arriva il raddoppio di Simy. Disastro di Consigli su un cross di Martella da sinistra, il portiere respinge addosso al centravanti nigeriano, che di spalla va in rete involontariamente.

C'è una sola squadra in campo e il tris è la logica conseguenza. Nalini va via sullo scatto a Lemos e in allungo riesce a servire Trotta che, a porta vuota, non sbaglia. Nel recupero della prima frazione Damato concede un rigore agli emiliani, dopo aver rivisto al Var l’episodio, per un fallo su Politano: al 45', di Capuano su Politano. Il rigore è stato poi realizzato da Berardi. Il risultato di Crotone-Sassuolo alla fine del primo tempo è di 3-1.

Il Sassuolo si presenta con ben altro spirito nella ripresa, tanto che dopo qualche minuto Iachini passa al 4-3-3 con Babacar al posto di Ragusa. Acerbi (debole) e Berardi (centrale) chiamano in causa Cordaz, Duncan non inquadra la porta ma intanto i minuti passano. I rossoblù, dopo aver speso tanto, cercano di gestire la gara e quando hanno la possibilità di affondare non si tirano indietro, vedi la percussione di Martella stoppata da Consigli o la girata in area di Simy che trova la deviazione del portiere neroverde. Nemmeno l’ingresso di Matri basta al Sassuolo per scuotere la gara e anzi il Crotone trova pure la quarta rete ancora con Simy: testa ora alla prossima sfida col Chievo per tagliare l’agognato traguardo. 

Il commento dell'allenatore Walter Zenga

«Niente è finito ma oggi abbiamo dato una spallata al campionato». Il tecnico del Crotone Walter Zenga sottolinea ai microfoni di Sky Sport l'importanza del successo ottenuto allo 'Scida' (4-1) contro il Sassuolo. «I tre punti sono meritati, stiamo bene dal punto di vista della concentrazione e della determinazione - ha aggiunto - Questo club e questa città sono abituati a lottare fino all'ultima partita e sarà così anche stavolta».

Il Tabellino

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini (35'st Ajeti), Capuano, Martella; Barberis (29'st Rohden), Mandragora, Stoian; Trotta, Simy, Nalini (41'st Sampirisi).

In panchina: Festa, Ricci, Izco, Diaby, Pavlovic, Zanellato, Tumminello, Simic, Crociata. Allenatore: Zenga.

SASSUOLO (3-5-2): Consigli; Lemos, Acerbi, Peluso; Ragusa (8'st Babacar), Missiroli (38'st Matri), Magnanelli (19'st Mazzitelli), Duncan, Rogerio; Berardi, Politano.

In panchina: Pegolo, Biondini, Pierini, Frattesi, Cassata, Ferrini, Dell’Orco, Letschert. Allenatore: Iachini.

ARBITRO: Damato di Barletta 6.

RETI: 4'pt e 31'pt Trotta, 16'pt e 44'st Simy, 47'pt Berardi (rig).

NOTE: giornata di sole, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 12 mila circa. Ammoniti: Mandragora, Lemos, Trotta, Ajeti. Angoli: 6-4 per il Sassuolo. Recupero: 2'+2', 3'. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?