Salta al contenuto principale

Serie A, il Crotone verso la sfida con il Chievo

Zenga: «Giocheremo con coraggio e follia»

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Walter Zenga
Tempo di lettura: 
1 minuto 51 secondi

CROTONE - E’ stata "una settimana normalissima" quella del Crotone. Una settimana "in cui ci siamo allenati nel solito modo, prestando la consueta attenzione a tutti i particolari, con la stessa concentrazione. Sappiamo che è una partita che ci può dare una grande soddisfazione, ma anche aprire scenari differenti. Quindi siamo pronti a tutto".

"Sappiamo che andiamo ad affrontare una partita difficile, complicata, ma non impossibile, e ce la giochiamo come abbiamo sempre fatto, con coraggio, follia. Poi al 90' vediamo com'è andata, e comunque vada saremo pronti a proseguire". Walter Zenga cerca di non caricare all’eccesso la partita di domani contro il Chievo, pur consapevole che per il Crotone potrebbe significare salvezza matematica. La sua squadra affronta il Chievo proprio all’indomani del cambio di allenatore, D’Anna ,che conosce molto bene l’ambiente.

"Un allenatore che conosce l’ambiente - dice Zenga - dà fiducia, certezze, tranquillità, serenità. Intanto il Chievo ha giocatori di grandissima esperienza, e farà le sue scelte, le sue considerazioni. Ma io sono focalizzato sulla mia squadra, sul suo atteggiamento mentale. E’ questo che m'interessa. Sono convinto che i ragazzi daranno l’anima, daranno più di quello che avranno in corpo. Perchè sanno di avere la possibilità di centrare un obiettivo storico, importantissimo per tutti, per loro, per la società, per la città". 

"A fine campionato - aggiunge - l’aspetto della stanchezza fisica per me non esiste, esiste la stanchezza mentale, quella che ti porta a non saper gestire i momenti di euforia, perchè nell’eccitazione perdi di vista gli obiettivi; con la paura invece l'allerta, la tensione diventano elevate. E’ tutto un aspetto mentale, che non si può cambiare in 24 ore, va costruito nel tempo. Il mio obiettivo era quello di arrivare a fine campionato con una mentalità precisa, un mantra che è proprio del Crotone".

Parola d’ordine, dunque, serenità:"Sono sereno, perchè ho visto una squadra consapevole, concentrata e serena, e quindi sono sereno pure io". Melina, invece, sulla formazione che affronterà il Chievo. "Ancora non so, ci sono situazioni da valutare bene. Stiamo tutti abbastanza bene, siamo sereni, ma le valutazioni le farò mentre andiamo a Verona".

Probabile formazione (4-3-3): Cordaz; Faraoni, Ceccherini, Capuano, Martella; Stoian, Barberis, Mandragora; Trotta, Simy, Nalini.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?