Salta al contenuto principale

Nappi: "Bebe la proposta di Caldoro su riduzione Irap"

Campania

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

«L'economia della Campania - prosegue Nappi - ha pagato gli
effetti di una crisi economica senza precedenti, aggravata,
però, dalle condizioni di svantaggio nelle quali versa il
Mezzogiorno. Il Governo regionale ha lavorato instancabilmente
per sostenere la produzione industriale e quelle piccole e medie
imprese che costituiscono l’ossatura della nostro apparato
produttivo. Abbiamo scelto di investire nella ricerca, nelle
energie rinnovabili e nell’innovazione tecnologica, organizzando
condizioni più favorevoli ai nuovi investimenti. Un lavoro,
questo, che abbiamo dovuto coniugare con gli obblighi di
risanamento dei conti ereditati dal passato, azzerando il
deficit della sanità e portando a compimento la riorganizzazione
dell’intero settore».
«Ora siamo in condizione di dire basta ai divieti imposti da
un governo nazionale miope, poco attento alle dinamiche
regionali e alle peculiarità campane. Come ha giustamente
sostenuto il Presidente Caldoro, non vogliamo un’Irap di
vantaggio, ma pretendiamo che la Campania non sia più
penalizzata da un’imposta che taglia le ali e scoraggia i nostri
imprenditori. Auspichiamo, dunque, un via libera alla proposta
di Caldoro di utilizzare le risorse europee per compensare
quello che lo stesso Governatore ha definito come un ingiusto e
ingiustificabile carico fiscale superiore a carico degli
imprenditori campani».
«Vedremo - conclude Nappi - se Renzi e i suoi ministri
sapranno andare al di là dell’ottuso rigore europeo fine a se
stesso, e della tanto rigida quanto ottusa applicazione dei
regolamenti europei».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?