Salta al contenuto principale

De Luca lancia la nuova giunta regionale

Campania

La scelta del neo presidente: sei assessori su otto sono donne, "quota azzurra" ridotta a due soli uomini

Tempo di lettura: 
2 minuti 30 secondi

NAPOLI, 6 LUG - Sei donne e due uomini per quella che De Luca ha definito una «valanga rosa». E due assessori in "quota azzurra», Amedeo Lepore e Fulvio Bonavitacola, che sono anche gli unici a essere espressione della politica. Il primo,b Lepore, ex assessore nella prima giunta comunale di Napoli targata Iervolino; il secondo, Bonavitacola, deputato del Pd e fedelissimo della prima ora dell’ex sindaco di Salerno. Ma Lepore e Bonavitacola sono anche gli unici nomi noti di una giunta con tanti volti da scoprire. Ecco chi sono. Ai fondi europei va SERENA ANGIOLI, romana, di 52 anni. Ricopre la qualifica di dirigente area programmi dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, organismo autonomo della Pubblica Amministrazione. Esperta di politiche europee, nazionali e regionali per l’occupazione, ha nel suo curriculum anche una collaborazione con il Comune di Salerno. Nel delicato ruolo di assessore al Bilancio approda LIDIA D’ALESSIO, ordinario di Economia Aziendale all’Università di Cagliari e all’università di Roma tre. Natali casertani, una laurea in Economia e Commercio conseguita a Napoli nel 1970.
Si occuperà di internazionalizzazione e start up VALERIA FASCIONE, 48 anni, napoletana; nel curriculum un’importante esperienza come direttore del Business Innovation centre di Città della Scienza. Per lei si tratta di un ritorno in Regione avendo già ricoperto un ruolo dirigenziale ai tempi della Giunta Bassolino occupandosi di contratti di programma. Docente, napoletana di 41 anni, LUCIA FORTINI sarà a guida dell’assessorato Scuola e Politiche Sociali. E’ titolare della cattedra di Metodologia e tecniche del servizio sociale con contratto di docenza all’università Federico II di Napoli. E' dottore commercialista iscritta al registro dei revisori dei conti.
Gestirà i settori, in Campania delicatissimi, della formazione e del lavoro CHIARA MARCIANI, napoletana di 37 anni. Esperta di programmazione, attuazione e controllo dei fondi europei vanta esperienze in Italia e in Francia per l’attuazione di programmi finanziati con fondi europei.
E’ nata ad Avola, in Sicilia, ma risiede a Piedimonte Matese (Caserta) SONIA PALMERI, 42 anni manager di «Generazione Vincente», società di servizi per le imprese con sede a Napoli.
Esperta in gestione del personale. Avrà la delega alle risorse umane. Hanno un retroterra politico invece gli unici due rappresentanti del cosiddetto sesso forte. AMEDEO LEPORE, 58 anni, professore di Storia Economica alla Seconda Università di Napoli, avrà la delega alle Attività Produttive cui dovrebbe aggiungersi quella al Turismo. Da sempre vicino alle idee riformiste, fu assessore all’Edilizia in quota Ds nella prima giunta Iervolino. Più recentemente si è avvicinato alla fondazione Mezzogiorno Europa presieduta dal democrat Umberto Ranieri.
Il ruolo cruciale di vicepresidente De Luca lo ha affidato a FULVIO BONAVITACOLA, avvocato salernitano di 57 anni, deputato del Pd e già vicesindaco a Salerno. A lui De Luca, qualora dovesse essere nuovamente sospeso per effetto della Legge Severino, affiderà le redini della Regione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?