Salta al contenuto principale

Berlusconi a Napoli in sostegno di Lettieri: "Siete in buone mani".  All'ex premier anche pizza con dedica

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

Silvio Berlusconi  a pranzo in un locale sul lungomare di Napoli: nella pizzeria 'Fresco' con il leader di Forza Italia, parlamentari ed esponenti regionali del partito. Con Berlusconi, accompagnato da Francesca Pascale, ci sono tra gli altri il candidato sindaco Gianni Lettieri, Mara Carfagna, portavoce alla Camera di Forza Italia e capolista al Comune di Napoli, Maria Teresa Rossi, parlamentari e dirigenti regionali.

Nell'occasione è stata creata una pizza speciale con la scritta 'Berlusconi'. L'ex premier parteciperà ad una manifestazione elettorale che si svolgerà nel Teatro Politeama di Napoli a sostegno di Lettieri.

 "Non comprendo come uno come De Magistris possa ancora piacere ed essere votato da napoletani.
    Tante sono le cose assurde che ha fatto come rompere le relazioni con il presidente del Consiglio. Una città ha sempre bisogno di avere un rapporto con il governo", ha commentato Berlusconi.
    "Una nostra vittoria a Napoli è estremamente importante non solo per il futuro della città, ma per il futuro di tutto il Paese", ha detto ancora Silvio Berlusconi. "Siete in buone mani - ha aggiunto il leader di Forza Italia, rivolgendosi alla platea di simpatizzanti. Ho la sicurezza di vedere Gianni far rivivere la vostra città, tanta è la forza che esprime con chiunque parli".

“La presenza del Presidente Berlusconi a Napoli ha risvegliato un grande interesse ed una grande partecipazione in città e nell’intera provincia e l’arrivo di numerosi pullman organizzati ne è la piena testimonianza: un segnale inequivocabile della voglia di riscatto, di ritorno alla buona amministrazione, al buon governo, che premia la nostra caparbietà, il nostro sforzo organizzativo”.

Così, in occasione della visita a Napoli del Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, il Coordinatore di Forza Italia della Provincia di Napoli, Antonio Pentangelo.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?