Salta al contenuto principale

ELEZIONI- Dopo la disfatta del Pd campano si dimette il segretario Tartaglione. E Di Maio festeggia a Pomigliano

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

Trionfa il Movimento Cinquestelle, ko per il Pd, tenuta del centrodestra che però resta al di sotto delle aspettative e porta a casa un solo seggio uninominale ad Agropoli. E' in sintesi il quadro del voto in Campania, dove il movimento di Luigi Di Maio ottiene percentuali record in alcuni collegi. Tra gli sconfitti eccellenti nell'uninominale nel Pd il pediatra Paolo Siani, Piero De Luca, figlio del governatore, e nel centrodestra Sandra Lonardo, moglie di Clemente Mastella: tutti però contano sull'elezione nel proporzionale. Ce la fa l'indagato Luigi Cesaro, di Forza Italia. Eletta tra gli azzurri anche la 'sconosciuta' Marta Fascina, 29enne di Portici collocata in posizione blindata nei listi proporzionali. La Lega cresce ma Forza Italia si conferma partito principale del centrodestra.

La segretaria del Pd regionale della Campania, Assunta Tartaglione, ha presentato le proprie dimissioni nel corso della segreteria regionale che si sta svolgendo a Napoli. Lo si apprende da fonti del Pd.

    La presentazione delle dimissioni è arrivata dopo il flop elettorale del partito in Campania. La riunione della segreteria è tuttora in corso. La Tartaglione, parlamentare uscente, non è stata rieletta.

Domani, a quanto si apprende, il candidato premier M5s Luigi Di Maio festeggerà la vittoria del Movimento alle politiche nella "sua Pomigliano D'Arco", dove tra l'altro il capo politico Cinque stelle è stato eletto battendo nettamente Vittorio Sgarbi. L'evento dovrebbe tenersi nel tardo pomeriggio

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?