Salta al contenuto principale

Università: il Suor orsola prima in Campania secondo gli studenti

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 13 secondi

 NAPOLI- «Il microcredito per finanziare l'intero corso di studi, un Tutor personalizzato per seguire la carriera accademica di ogni studente e un Ufficio di Job Placement per ogni Facoltà che si impegna ad accompagnare la ricerca occupazionale post laurea. Sono alcuni dei servizi specifici che l’Università Suor Orsola Benincasa offre ai suoi studenti in aggiunta a quelli forniti dall’Azienda per il Diritto allo Studio Universitario della Regione Campania. Servizi che l’Ateneo napoletano giovedì a partire dalle ore 16 illustrerà alle future matricole ed anche alle loro famiglie nel tradizionale appuntamento annuale del Family Open Day». Così in una nota dell’ateneo.
«Un sistema di servizi che è alla base del grado di soddisfazione degli studenti del Suor Orsola testimoniato dai dati sulla valutazione dell’esperienza universitaria raccolti all’interno del Rapporto AlmaLaurea 2018 sul profilo dei laureati italiani». Il 93,2% di laureati del Suor Orsola esprimono soddisfazione per la qualità dei docenti, il 93% esprime parere positivo sull'organizzazione della didattica e il 90,7% ritiene adeguate le infrastrutture, che si confermano "accoglienti, all’avanguardia e, per di più, di alto valore artistico». «Il tutto si traduce in un’esperienza complessiva valutata come soddisfacente dal 94,5% dei laureati. Un risultato tanto più soddisfacente se confrontato con la media regionale delle Università campane, più bassa di 7 punti percentuali. Anzi il livello di soddisfazione è tale che l’87% dei laureati tornerebbe a iscriversi nuovamente nello stesso Ateneo».
«Intanto giovedì al Suor Orsola con il Family Open Day ci sarà un intero pomeriggio con consulenze personalizzate di orientamento, servizio di assistenza alle iscrizioni e ai test d’ingresso e la visita guidata all’antica cittadella monastica di Suor Orsola, che funziona oggi come un moderno campus universitario con aule tutte multimediali. Al Rettore Lucio d’Alessandro spetterà il compito di illustrare la «buona formazione per i millennials» che si apprestano ad iniziare il loro percorso universitario e l’impegno specifico del Suor Orsola per rendere effettivo il diritto allo studio previsto dalla Carta Costituzionale. Innanzitutto test d’ingresso gratuiti per i corsi di laurea a numero programmato: Giurisprudenza, Psicologia e Scienze della comunicazione e per il nuovo corso di Economia aziendale e Green Economy. E per le famiglie in difficoltà economiche c'è anche la possibilità di accedere al microcredito (fino a 25mila euro) per finanziarsi gli studi grazie ad un accordo siglato dal Suor Orsola con l'Ente Nazionale per il Microcredito. Ma soprattutto l'Università Suor Orsola Benincasa prevede da tempo
un’innovativa politica di tasse universitarie che il Rettore definisce «contratto con lo studente». In virtù di questo "contratto», l’Ateneo s'impegna a non aumentare le tasse negli
anni successivi ad un livello più alto di quello pagato nell’anno di immatricolazione», si sottolinea dal Suor Orsola.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?