Salta al contenuto principale

Il Napoli espugna lo Stadium, -1 dalla Juve: in 15 mila accolgono la squadra

Campania
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

Una giornata di riposo Poi si riprende il cammino. Il Napoli cerca di recuperare le forze, mentre l'eco dei festeggiamenti in città tarda a spegnersi. I tifosi azzurri, dopo essersi riversati in strada e aver 'occupato' tutti i luoghi simbolo della città, si sono poi riversati a Capodichino, in attesa dell'arrivo della squadra. Si calcola che almeno 15 mila persone abbiano stretto d'assedio lo scalo aeroportuale fino a quando - erano circa le 3:00 della notte - l'aereo proveniente da Caselle ha riportato la squadra a Napoli.

L'autobus del Napoli, che doveva accompagnare la comitiva a Castel Volturno per il rompete le righe, è stato 'costretto' ad attraversare due ali di folla impazzita di gioia. Il pullman ha impiegato un'ora e un quarto per percorrere le poche centinaia di metri che separano lo scalo internazionale di Capodichino dall'imbocco della tangenziale che conduce fino a Castel Volturno. I calciatori azzurri, però, non sono parsi infastiditi dalla situazione e hanno festeggiato assieme ai tifosi.

   "La Juventus è ancora davanti a noi, un punto in più. Mancano quattro partite, continuiamo a sognare il nostro sogno". Lo scrive sul suo sito ufficiale Marek Hamsik celebrando la vittoria in casa della Juve. Il capitano azzurro ha postato una foto scattata nel bus della squadra, festeggiata da migliaia di tifosi all'aeroporto di Capodichino. Tifosi che hanno 'scortato' il bus con cori e strombazzamenti di clacson da auto e scooter fino a Castel Volturno. "I nostri tifosi - ha scritto Hamsik - sono molto per noi.

Quando abbiamo visto la loro eccitazione prima di partire per Torino di fronte al nostro hotel, di fronte all'aeroporto ...Semplicemente fantastico! Ci hanno dato molta forza e coraggio. Un grande grazie". Hamsik racconta che per uscire dall'aeroporto il bus ci ha messo più di un'ora per la festa dei tifosi. "E' stata - scrive Hamsik - una festa. In campo eravamo preparati benissimo per la sfida, eravamo attivi, abbiamo fatto il nostro gioco fino alla fine e poi è arrivato il gol. Siamo molto felici".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?