Salta al contenuto principale

Apre la discarica di Scala Coeli
Servirà Rossano liberando Pianopoli

Calabria

Tempo di lettura: 
3 minuti 36 secondi
Nuove iniziative per cercare di superare nel più breve tempo possibile l’emergenza rifiuti che si registra da diverse settimane in Calabria. Intanto, l’assessorato regionale all’Ambiente, su input dell’assessore Pugliano, ha dato il via libera all’apertura della discarica di Scala Coeli, di proprietà della società Bieco. Il commissario delegato Vincenzo Speranza ha di conseguenza emesso un’ordinanza obbligando la stessa società ad una serie di rigorosi controlli sulla discarica e, in particolar modo, sullo smaltimento del percolato. L’apertura di questa struttura consentirà di alleggerire la discarica di Pianopoli, in quanto gli scarti di Rossano, circa 150 tonnellate giornaliere, saranno conferiti nella discarica Bieco. 
Inoltre, in considerazione di una nuova possibilità di conferire gli scarti la società Ecologia Oggi sta studiando l’organizzazione di tre turni di lavoro, al posto di due, negli impianti di Rossano, Crotone, Siderno, Sambatello e Gioia Tauro, in maniera tale da aumentare la produzione. Il commissario Speranza ringrazia in particolar modo il personale in servizio in tutti gli impianti per l’impegno con cui stanno portando avanti un lavoro in favore di tutti i cittadini della Calabria. 
A tutto questo si aggiunge il fatto che a breve si attendono gli ultimi esiti tecnici per l’invio fuori regione, secondo le direttive europee, di ulteriori scarti dall’impianto di Crotone, circa 200 tonnellate, e da Rossano, altre 100 tonnellate. Questa ulteriore opportunità consentirà uno smaltimento più accelerato dei rifiuti sia per Crotone e la provincia, sia che per molti comuni del Cosetino che scaricano il rifiuto ‘tal quale’ all’impianto di Rossano. 
“L’Ufficio del commissario, in piena sintonia con la Regione Calabria – evidenzia il commissario Vincenzo Speranza – sta facendo tutto il possibile per risolvere, nel più breve tempo, la fase emergenziale dello smaltimento dei rifiuti nell’esclusivo interesse dei cittadini calabresi”. Il commissario, infine, ribadisce a tutti i Comuni la necessità di rispettare il pagamento delle rate dovute per il conferimento dei rifiuti per consentire buona funzionalità dell’intero sistema.

CATANZARO - Nuove iniziative per cercare di superare nel più breve tempo possibile l’emergenza rifiuti che si registra da diverse settimane in Calabria, l’assessorato regionale all’Ambiente ha dato il via libera all’apertura della discarica di Scala Coeli, di proprietà della società Bieco. Il commissario delegato Vincenzo Speranza ha di conseguenza emesso un’ordinanza obbligando la stessa società ad una serie di rigorosi controlli sulla discarica e, in particolar modo, sullo smaltimento del percolato. L’apertura di questa struttura consentirà di alleggerire la discarica di Pianopoli, in quanto gli scarti di Rossano, circa 150 tonnellate giornaliere, saranno conferiti nella discarica Bieco. Inoltre, in considerazione di una nuova possibilità di conferire gli scarti la società Ecologia Oggi sta studiando l’organizzazione di tre turni di lavoro, al posto di due, negli impianti di Rossano, Crotone, Siderno, Sambatello e Gioia Tauro, in maniera tale da aumentare la produzione. Il commissario Speranza ringrazia in particolar modo il personale in servizio in tutti gli impianti per l’impegno con cui stanno portando avanti un lavoro in favore di tutti i cittadini della Calabria. A tutto questo si aggiunge il fatto che a breve si attendono gli ultimi esiti tecnici per l’invio fuori regione, secondo le direttive europee, di ulteriori scarti dall’impianto di Crotone, circa 200 tonnellate, e da Rossano, altre 100 tonnellate. Questa ulteriore opportunità consentirà uno smaltimento più accelerato dei rifiuti sia per Crotone e la provincia, sia che per molti comuni del Cosetino che scaricano il rifiuto ‘tal quale’ all’impianto di Rossano. “L’Ufficio del commissario, in piena sintonia con la Regione Calabria – evidenzia il commissario Vincenzo Speranza – sta facendo tutto il possibile per risolvere, nel più breve tempo, la fase emergenziale dello smaltimento dei rifiuti nell’esclusivo interesse dei cittadini calabresi”. Il commissario, infine, ribadisce a tutti i Comuni la necessità di rispettare il pagamento delle rate dovute per il conferimento dei rifiuti per consentire buona funzionalità dell’intero sistema.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?