Salta al contenuto principale

Vibo, il sindaco e 7 assessori comunali
lasciano il Pdl e passano con la Meloni

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 37 secondi

VIBO VALENTIA – Scissione nel Pdl calabrese alla vigilia delle elezioni. A Vibo Valentia il sindaco Nicola D’Agostino ed una parte degli assessori annunciano il passaggio a «Fratelli d’Italia». Con il primo cittadino lasciano il Popolo della Libertà gli assessori Pietro Comito (Ambiente), Marcello De Vita (Cultura), Nicola Manfrida (Politiche Entrate/Giovanili), Nazzareno Rubino (Affari Generali-Personali), Giorgio Modafferi (Lavori Pubblici) e Giuseppe Scianò (Bilancio), che ricopriva la carica di coordinatore cittadino del Partito, e Nicolino La Gamba (Affari Istituzionali) ha aderito al medesimo gruppo "Fratelli d’Italia". «Le motivazioni della scelta – annuncia un comunicato – saranno illustrate nel corso di un incontro che vedrà la presenza dei vertici nazionali del Partito». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?