Salta al contenuto principale

Gli investimenti della Regione finiscono in Procura
Trasmessi atti sull'acquisto dei titoli derivati

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

CATANZARO – Il Nucleo di polizia tributaria della Guardia di finanza di Milano ha trasmesso alla Procura di Catanzaro un’informativa sui derivati sottoscritti, dal 2006 al 2009, dalla Regione Calabria con tre istituti di credito. La voluminosa informativa è ora al vaglio del sostituto procuratore della Repubblica, Domenico Guarascio.  

 Al centro dell’informativa della Guardia di finanza ci sono i derivati sottoscritti dalla Regione con le banche Ubs, Bnl e Commerze Bank. Gli inquirenti stanno verificando le procedure di sottoscrizione dei derivati ed eventuali danni economici subiti dalla Regione. Gli accertamenti si preannunciano particolarmente complessi sia sul fronte degli accertamenti economici, che sull'iter di sottoscrizione.   

La Procura di Catanzaro ha già in corso un’indagine sui derivati sottoscritti dalla Regione con la Banca Nomura. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?