Salta al contenuto principale

Enti locali e derivati finanziari, dalla Calabria
le indagini ora si spostano anche all'estero

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

CATANZARO – La Procura di Catanzaro ha disposto una serie di rogatorie internazionali nell’inchiesta sui derivati sottoscritti dagli enti locali catanzaresi con banche d’affari. Il sostituto procuratore della Repubblica, Domenico Guarascio, ha disposto accertamenti in alcuni istituti di credito di Londra e della Svizzera. L’inchiesta, al momento, è in fase embrionale ed è finalizzata ad accertare i danni subiti dagli enti locali ed eventuali responsabilità degli amministratori.

Le indagini sui derivati sottoscritti dagli enti locali sono state affidate ai militari della Guardia di finanza di Milano che hanno avviato una serie di accertamenti e verifiche.   L’inchiesta è la prosecuzione di quella relativa ai derivati sottoscritti dalla Regione Calabria con la banca giapponese Nomura e con altri istituti di credito.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?