Salta al contenuto principale

Torna l'erogazione del gas a Montescaglioso
Cominciate le operazioni di pulizia

Basilicata

Tempo di lettura: 
3 minuti 18 secondi

 

 6 DIC - Nove squadre di tecnici regionali ''saranno presto a disposizione dei Comuni lucani interessati dall’evento alluvionale dei primi giorni di dicembre”. Lo ha disposto - secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa - la Regione Basilicata “che attiva le squadre in collaborazione con l'Autorità di Bacino e con l’Ordine Regionale dei Geologi di Basilicata”.
L’attivazione dei tecnici regionali “fa seguito alle oltre 50 richieste pervenute al Dipartimento Regionale Infrastrutture, opere pubbliche e mobilità, da parte dei Comuni e finalizzate alla verifica di situazioni critiche nel territorio di competenza”.
L’assessore regionale alle infrastrutture, Luca Braia, ha spiegato che “le maggiori criticità oltre che le opere idrauliche e le infrastrutture viarie, interessano anche numerose frane che a causa delle abbondanti piogge dei giorni scorsi si sono attivate o riattivate nel territorio regionale. Alle richieste che pervengono dai Comuni intendiamo dare immediata risposta e pertanto, grazie alla disponibilità di tecnici fornita sia dall’Autorità di Bacino che dall’ordine regionale dei geologi della Basilicata, sono state attivate nove squadre di tecnici che, nel corso della prossima settimana - ha concluso l’assessore - daranno riscontro a tutte le richieste di sopralluogo".
“Ogni squadra - ha aggiunto il dirigente generale del Dipartimento, Mario Cerverizzo, che si è occupato della composizione dei gruppi - è composta sia da tecnici regionali che da tecnici dell’Autorità di Bacino e dell’Ordine dei geologi. A loro è stato affidato anche il compito di supportare le amministrazioni locali per accelerare le procedure di verifica e controllo dei danni così da giungere in breve tempo a determinare un primo riparto per le somme urgenze”. (ANSA).

Nove squadre di tecnici regionali «saranno presto a disposizione dei Comuni lucani interessati dall’evento alluvionale dei primi giorni di dicembre». 

 

La Regione Basilicata «che attiva le squadre in collaborazione con l'Autorità di Bacino e con l’Ordine Regionale dei Geologi di Basilicata» prova a rispondere così alle oltre 50 richieste pervenute al dipartimento regionale Infrastrutture da parte dei Comuni. I tecnici saranno impegnati a verificare le situazioni critiche nel territorio di competenza.

L’assessore regionale alle infrastrutture, Luca Braia, ha spiegato che «le maggiori criticità oltre che le opere idrauliche e le infrastrutture viarie, interessano anche numerose frane che a causa delle abbondanti piogge dei giorni scorsi si sono attivate o riattivate nel territorio regionale. Alle richieste che pervengono dai Comuni intendiamo dare immediata risposta e pertanto, grazie alla disponibilità di tecnici fornita sia dall’Autorità di Bacino che dall’ordine regionale dei geologi della Basilicata, sono state attivate nove squadre di tecnici che, nel corso della prossima settimana - ha concluso l’assessore - daranno riscontro a tutte le richieste di sopralluogo».

Nel frattempo a Montescaglioso è tornata la piena erogazione di gas e luce elettrica, dopo i danni procurati nei giorni scorsi da una frana estesa per oltre un chilometro in contrada “Cinque bocche". Sono poi cominciati gli interventi di messa in sicurezza - ha spiegao il sindaco Giuseppe Selvaggi - concordati nel corso di sopralluoghi e riunione tecniche con enti, amministratori ed esperti del settore. 

Le azioni in corso stanno riguardando il prelievo delle acque presenti in “laghi” e pozzi, con l’intervento dei Vigili del Fuoco e la definizione di percorsi per incanalare le acque ''bianche”. 

Prosegue inoltre l’installazione di misuratori per la staticità dell’area anche in relazione a studi in corso del Cnr. Sono cominciati, con estrema cautela, gli interventi per la eliminazione di detriti e di altri ostacoli che impediscono l'accesso a capannoni e opifici per recuperare merci e attrezzature, «per non aggravare ulteriormente la situazione degli imprenditori, verso i quali sono allo studio soluzioni alternative».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?